9.2 C
Torino
martedì, 21 Maggio 2024

Sitaf chiude caselli dell’autostrada: Torino-Bardonecchia in tilt

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Difficoltà e disagi per chi torna a Torino dopo il weekend o la domenica passata in montagna. Infatti sulla A32 Torino-Bardonecchia in direzione del capoluogo piemontese si procede a rilento ai caselli autostradali.
Nessun traffico eccessivo, però. A causare i ritardi nello scorrimento è la scelta della Sitaf, società che gestisce la A32, di bloccare i caselli per calmierare i passaggi degli automobilisti. 
Così chi rientrava dalle località di montagna si è trovato di fronte a degli sportelli chiusi.
A Salbeltrand ne funzionano 4 su 7 è così anche ad Avigliana. Inoltre anche chi è in possesso di Telepass si è ritrovato a fare la coda visto che non c’è un casello specifico, ma è stato unito a quello dei pagamenti con carta. 
L’attesa per gli automobilisti che lungo l’autostrada hanno incontrato un traffico per lo più scorrevole ai caselli è invece fino a 60 minuti.
Una situazione che si ripete per il secondo weekend consecutivo e che molti ritengono inaccettabile anche a fronte del costo di ben 12.50 euro della A32.

foto Cristiano Paisio

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano