14.2 C
Torino
giovedì, 23 Maggio 2024

“Sinergj”, Torino al centro di un progetto sulle trasformazioni urbane

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Torino è al centro di “Sinergj”, un progetto biennale sulle trasformazioni urbane. Il capoluogo piemontese, in sinergia sulle città europee Skopje, in Macedonia, e Zagabria, in Croazia, rientra nel finanziamento del programma Eacea Europe for Citizen. Nei prossimi due anni, quindi, cittadini, amministrazioni e addetti ai lavori dei tre Paesi interagiranno tra loro attraverso conferenze e seminari. Sul fronte torinese il progetto include anche il Politecnico, l’ente strumentale della Compagnia di San Paolo Siti, e l’Urban Center Metropolitano. «Torino – ha osservato Fassino alla presentazione dell’iniziativa – è una factory town che mantenendo la sua vocazione industriale a livelli di eccellenza si è trasformata in una importante città universitaria, molto ricca dal punto di vista culturale e con un turismo in crescita. La condizione per realizzare trasformazioni del genere è il rapporto con i cittadini, la cui sensibilità sui temi urbanistici e ambientali si è acuita». «La capacità delle amministrazioni di comunicare i progetti e di renderne protagonisti i cittadini – ha rimarcato l’assessore all’Urbanistica, Stefano Lo Russo – è l’elemento chiave del successo di una trasformazione urbana. Compito dell’amministrazione è dire chiaramente cosa intende realizzare, ed e’ ciò che a Torino stiamo cercando di fare».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano