18.9 C
Torino
domenica, 9 Maggio 2021

Siccità, nel cuneese razionata l’acqua potabile

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

E’ emergenza siccità in Piemonte dove si sta registrando l’inverno più asciutto degli ultimi 10 anni. Così nel cuneese è stata emessa la prima ordinanza che limita il consumo di acqua potabile. A firmarla il vicesindaco di Paesana Emanuele Vaudano vietando «in modo assoluto l’utilizzo di acqua potabile erogata dall’acquedotto comunale per usi diversi da quello igienico-sanitari».
Non solo. Anche la stessa acqua utilizzata per ragioni igenico sanitarie va razionata: «quando il consumo oltrepassi i limiti ragionevolmente consentiti dall’attuale situazione di carenza idrica».
Inoltre le fontane pubbliche del paese sono state chiuse ed è stato affisso un cartello: “Fontana chiusa causa carenza idrica”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano