17.3 C
Torino
domenica, 19 Maggio 2024

“Sgombero dell'ex Moi un flop”. Fregolent chiede che Salvini riferisca

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Lo sgombero delle palazzine dell’ex Moi è stato un flop. La denuncia arriva dalla parlamentare del Partito Democratico Silvia Fregolent, che ha chiesto che il ministro dell’Interno Matteo Salvini vada in aula a chiarire la vicenda.
Il deputato del Pd evidenzia il fatto che le strutture, liberate il 6 agosto scorso, sono state in parte rioccupate qualche giorno dopo.
«L’intervento del mese scorso, salutato come un successo da Matteo Salvini e dal sindaco di Torino Chiara Appendino – afferma Fregolent – si è rivelato presto un flop clamoroso. Appare ora in tutta la sua evidenza come il ministro dell’Interno ed il Comune di Torino abbiano messo in scena uno spot mediatico dove oltre 600 agenti hanno accompagnato fuori dalle loro abitazioni poche famiglie».
Aggiunge Fregolent: «Nuclei familiari tranquilli quindi, pacifici e già censiti, che avevano comunque da tempo intrapreso un confronto con le istituzioni per essere trasferiti in altra abitazione, sono stati sostituiti da nuovi individui di cui non si conoscono le generalità».
«Tutto questo – continua – in un contesto ancora problematico e pericoloso per l’ordine pubblico che vede la stabile occupazione delle altre tre palazzine dove sono stati registrati peraltro la maggior parte degli episodi di violenza, vandalismo e microcriminalità».
Secondo la deputata «Salvini faccia almeno per una volta seriamente il ministro per cui è pagato; lasci stare sagre, selfie e social e venga in Parlamento a spiegare la reale situazione delle Palazzine Ex Moi – conclude Fregolent – chiarendo se il suo ministero ha previsto misure efficaci per prevenire nuove occupazioni nei locali e se e quando verranno evacuati gli altri stabili occupati ancora da centinaia di cittadini immigrati dove regna l’illegalità e l’insicurezza».

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano