16.7 C
Torino
martedì, 22 Settembre 2020

7+

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...
Drake
Drake
Sir Francis Drake nato il 13 luglio 1540. Navigatore e corsaro inglese. Collabora con Nuova Società dal 2017, con la rubrica "I corsivi del corsaro". Una leggenda narra che quando si è in pericolo basta battere sul suo tamburo per vedere le vele delle sue navi all'orizzonte e giungere in soccorso.

Serio e modesto il “Chiampa” ieri alla Festa de l’Unità. Avrebbe potuto gigioneggiare e guadagnarsi qualche titolo da cabaret quando gli è stato chiesto che voto si sarebbe dato per i suoi anni passati in piazza Castello. Invece, il presidente regionale sobrio e compassato ha risposto: 7. Un punto sopra la sufficienza, alla sua maniera, per non smentire il suo tormentone valido per tutte le stagioni “esageruma nen…”.
Altri al posto di Sergio Chiamparino non avrebbero resistito al richiamo d’una battuta d’effetto sicuro, quella alla Cochi e Renato per intenderci, ad imitazione di quello sketch sulla scuola (d’altri tempi) che terminava invariabilmente con “bravo 7+”. Quel + in più avrebbe sicuramente mandato in visibilio quella parte di pubblico (che nel Pd è ancora maggioranza) che negli anni Settanta ha fatto la fortuna dei due comici lombardi.
Ma lui non si è concesso, pubblicamente. Quel “più” lo riserva ogni giorno soltanto a se stesso, e magari non accoppiato ad un modesto sette. Voto che per la verità gli sta davvero stretto per l’astuzia con cui ha messo nel sacco sia i generosi e idealisti partigiani del rinnovamento interno, sia gli ascari del pensiero politico dem.
Per la sua ricandidatura li ha giocati con la sempreverde tattica ciclistica dell’elastico, quella in cui ci si sfila dal gruppo per osservarlo meglio da dietro, per scoprire i punti deboli degli avversari, per comprendere dalla pedalata chi potrà arrivare fino in fondo. In politica, è una tattica che si applica prima con dei risoluti “no”, poi con degli ammiccanti “vedremo”, infine con la generosità altruistica del “mi metto al servizio della causa”.
Ma ieri il “Chiampa” con quel 7 senza il + si è superato: è come se si fosse già rivolto direttamente agli elettori e nel contempo spuntato le armi della critica ai suoi avversari. Ora non gli rimane che sperare, perché anche gli elastici a lungo andare si possono rompere.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Caso Ream, Appendino: “Ho agito in buona fede. Resto sindaca ma mi autosospendo da M5s”

Dopo la sentenza di primo grado che la condanna a sei mesi per il reato di falso in atto pubblico relativo al...

I Cinque Stelle dalla parte di Appendino: “Continuiamo a sostenerla”

Se la maggioranza pentastellata ha vissuto momenti di crisi e ha dubitato della propria sindaca non è di certo oggi. Anzi la...

Ream, Lo Russo e Carretta: “Giudizio politico negativo non cambia, serve guardare a futuro”

Il Partito Democratico commenta la sentenza del processo Ream che condanna Chiara Appendino a sei mesi per falso in atto pubblico. Commenti...

Processo Ream, Appendino condannata per falso in atto pubblico

La sindaca Chiara Appendino è stata condannata per falso in atto pubblico relativo al bilancio 2016 nell'ambito dell'inchiesta che la vedeva imputata...

Ream, la sentenza per Appendino alle 15 ad urne chiuse

La sentenza del processo Ream che vede tra gli imputati Chiara Appendino, il suo ex capo di gabinetto, Paolo Giordana, e l’assessore...