13.3 C
Torino
giovedì, 30 Maggio 2024

Selfie contro il clandestino: la Lega non si smentisce

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Nell’epoca degli smartphone e degli autoscatti anche il popolo della Lega Nord non ha potuto sottrarsi alla moda dei selfie. Poco importa se si tratta di un’usanza importata dall’estero e se la parola ha un suono così poco simile al dialetto padano: per il popolo del Carroccio le foto servono a una, secondo loro, buona causa. Manifestare il proprio dissenso contro l’immigrazione clandestina e soprattutto contro l’abolizione del reato per quelle persone che si trovano in Italia senza regolare permesso di soggiorno.
Così il giorno dopo il via libera della Camera al ddl che cancella il reato di clandestinità ecco la protesta fatta di autoscatti delle camicie verdi. A raccogliere le immagini postate sui social network dai sostenitori della Lega Nord il quotidiano La Padania che oggi li pubblica sulle sue pagine. Giovani, donne e uomini che si sono fotografati con in mano un cartello che recita “Clandestini è reato”. I più devoti addirittura hanno scritto con la penna verde o si sono immortalati con alle spalle poster e simboli leghisti.
Certo nessuna originalità visto che le protesto contanto di selfie circolano da mesi sui social. Ma di solito sono giovani disoccupati, precari, cervelli in fuga a usare le proprie foto per manifestare il loro disagio, ripreso molto spesso dai media nazionali. Nei confronti dei selfie leghisti, invece, la sensazione è di trovarsi di fronte a una protesta che ha la stessa logica di un autoscatto: qualcosa di così referenziale che trova ascolto e diffusione solo tra i ranghi, ormai ristretti, del popolo padano.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano