16.2 C
Torino
venerdì, 21 Giugno 2024

RSA Torino, Scanderebech (Gruppo Misto): “Pd e M5S firmino richiesta di commissione di indagine”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Si è svolto quest’oggi a Torino il Consiglio Comunale Aperto sul tema delle RSA. Durante la seduta è intervenuta Federica Scanderebech, consigliera in forze al Gruppo Misto: “La giornata di oggi deve essere solo la prima di una lunga serie di confronti e dibattiti sul tema, infatti, il nostro territorio ha delle eccellenze sanitarie e socio assistenziali che si sono prese carico di questa pandemia e non solo va ricordato il fondamentale ruolo che hanno avuto, ma politicamente andrebbero sviscerati tutti quei temi, quelle funzioni, e quelle responsabilità, che il Comune di Torino ha e ha avuto in tutta questa emergenza”.

“Un tema, ad esempio che andrebbe approfondito sono i circa 900 tutelati dichiarati a febbraio dal Comune tra anziani disabili e adulti in difficoltà, molti dei quali ricoverati nelle RSA e molti dei quali deceduti a seguito del Coronavirus – conclude la consigliera – Il Consiglio Comunale ha il diritto e il dovere di affrontare questo tema”.

Sono poi intervenuti anche Raffaele Petrarulo e Aldo Curatella sempre del Gruppo misto di minoranza: “Questo dibattito odierno non deve avere colore politico, è un dovere che la nostra Città approfondisca il tema più ampio e particolare delle RSA nel rispetto della tanta sofferenza e dei deceduti che ci sono stati nella nostra città. Il nostro appello – spiegano i consiglieri – oggi più che mai è forte e invitiamo il PD e il M5S a sottoscrivere la mozione depositata ormai da tempo per l’istituzione di una commissione di indagine, per dare più ampio spazio al tema e riuscire ad avere i dati e documenti in possesso della città. Ci auguriamo che questa non sia solo un’esigenza di una sola parte del Consiglio Comunale, ma che se ne prendano carico tutte le forze politiche con responsabilità”.

Concludono Scanderebech, Petrarulo e Curatella: “Ringraziamo chi ad oggi ha già firmato la mozione, oltre ai sottoscritti, le Colleghe Artesio, Pollicino e Montalbano”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano