17.3 C
Torino
domenica, 19 Maggio 2024

Ritrovato il cane di Elena Ceste

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Si trovava in un allevamento dell’astigiano in buone condizioni, Gandalf, il cane della famiglia Ceste di cui si erano perse le traccie poco dopo la scomparsa della donna nel gennaio 2014. A ritrovarlo i Carabinieri di Asti, che indagano sulla morte della casalinga di Costigliole il cui corpo è affiorato a pochi chilometri da casa lo scorso ottobre, in seguito alla denuncia di un’associazione animalista.
Ancora non è chiaro se questo ritrovamento posso aiutare in qualche modo le indagini. Quello che è certo è che sulle sorti dell’animale non era mai stata fatta chiarezza. Infatti il cane, uno springel spaniel, era arrivato nella famiglia della Ceste nel 2013. Poi, poco dopo la scomparsa della donna, nessuno lo aveva più visto. Il marito di Elena, Michele Buoninconti, oggi indagato per omicidio volontario, aveva detto di averlo restituito al precedente proprietario. A quanto pare nei mesi scorsi Gandalf avrebbe soggiornato in Liguria da alcune famiglie prima di arrivare nell’allevamento in provincia di Asti.
Come detto, non si sa ancora se la scomparsa del cane centri con la morte della casalinga ma gli inquirenti vogliono verificare ogni particolare. Il sospetto è che Buoninconti posso averlo dato via per timore che l’animale, di una razza ottima per la caccia e per il riporto, potesse portare al corpo della Ceste, nascosto non lontano da casa.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano