7.6 C
Torino
venerdì, 24 Maggio 2024

Regione Piemonte, fondi per start up e ciclabilità. Antonella Parigi: “Crediamo nel turismo green”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

di Moreno D’Angelo

Turismo montano, bike e piccole imprese sono le parole chiave legate al nuovo fondo di cui potranno usufruire operatori turistici e piccole imprese, non escludendo le start up. E’ questo l’oggetto di un significativo stanziamento, due milioni di euro, approvato dalla Giunta Regionale piemontese.
Un modo per rafforzare l’offerta turistica coinvolgendo nuovi soggetti. Non a caso il provvedimento integra un primo bando riservato alle sole start up, ovvero quelle espressioni di nuova imprenditoria vivace e spontanea, legate prevalentemente al mondo giovanile, che spesso incontrano grandi difficoltà finanziarie per far decollare le proprie idee. Soddisfatta l’assessora alla Cultura e Turismo Antonella Parigi che ha sottolineato come questo passa faccia parte di una filosofia d’intervento che vede nel turismo green una priorità su cui investire: «La delibera conferma l’attenzione e il sostegno di questa Giunta regionale al sistema delle start up, spesso escluse dai bandi pubblici, ma soprattutto l’impegno per la crescita del turismo ”green”. Un settore in forte espansione che può costituire un importante motore di crescita, soprattutto per i percorsi di cicloturismo, ma anche per il patrimonio artistico, culturale ed enogastronomico legato ai circuiti ciclabili e agli sport all’aria aperta e, più in generale, per l’intero comparto turistico. Una potenzialità in cui crediamo fortemente a che può costituire uno degli assi strategici del nostro turismo».

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano