13.7 C
Torino
lunedì, 20 Maggio 2024

Ragazzi d’Italia: “Manifestazione Ultras a Roma il 6 giugno contro la politica”. Ma di Ultras cosa c’è veramente?

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Sta girando sui social un appello per una manifestazione a Roma il 6 giugno spacciata come manifestazione ultras. Infatti si legge nei post che è stata organizzata sono stati i tifosi bresciani e che “l’iniziativa poi attraverso il tam-tam della rete è arrivata dal nord a tutto il resto del Paese”.

Si legge anche che sono state messe da parte momentaneamente le rivalità e protestare contro una “politica che sta distruggendo il Paese”. Gli organizzatori sono “Ragazzi d’Italia”

“La cosa è partita da noi di Brescia, città massacrata dal coronavirus e umiliata, come tutte le città d’Italia, dall’inadeguatezza di questa classe politica, tutta – affermano – Abbiamo coinvolto in primis i nostri ‘nemici’ Bergamaschi e Veronesi per poi espandere la richiesta a tutti. Abbiamo riposto (momentaneamente) le rivalità storiche e gruppo dopo gruppo hanno aderito, quasi tutti”.

”Sarà una manifestazione pacifica, ci auguriamo, ma non ci faremo mettere i piedi in testa. La nostra non è un’iniziativa politica e non è organizzata dagli ultras, non ci saranno striscioni o bandiere, la nostra è una protesta contro la politica, a 360 gradi”, spiega ‘Aquila’ di Brescia, del direttivo dei ‘Ragazzi d’Italia’ alle agenzie stampa ”La manifestazione non è organizzata dagli ultras, ma ci siamo rivolti a loro per far arrivare il nostro appello al maggior numero di persone in poco tempo – chiarisce – In piazza ci saranno operai, piccoli imprenditori, agricoltori, ristoratori, avvocati, chiunque voglia venire a protestare con noi è libero di farlo”. ”Stiamo organizzando per la prima volta a livello nazionale un’unione che non si era mai vista prima. L’obiettivo comune è scendere in piazza uniti compatti e non divisi come vogliono loro, allora sì che faremo paura. Non date retta a chi parla di politica e ultras, siamo ragazzi italiani che hanno a cuore il proprio paese e il proprio popolo. Questa classe politica che ormai governa da oltre 20 anni non ha fatto nulla di buono per il popolo italiano e deve essere cacciata. Spero questo messaggio arrivi in tutte le città – conclude – e vi aspetto tutti a Roma il 6 giugno”. 

Ma da Bergamo arriva la non adesione, sempre via agenzie stampa: “Non saremo a Roma, non è una cosa che accettiamo, non ci piace e non ci interessa. Tra poco, mi han detto da Bergamo, faremo uscire un comunicato perché siamo stati involontariamente coinvolti in una cosa che onestamente non ci appartiene e non ci interessa”, ha spiegato Claudio Galimberti, meglio noto come “Bocia”, leader ultras dell’Atalanta.

E al momento non ci sono altre adesione dal movimento delle curve. Ma quindi di ultras cosa c’è realmente?

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano