17.4 C
Torino
domenica, 13 Giugno 2021

Processo Finpiemonte: è giallo sulle firme. Sono false?

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Al processo Finpiemonte, che si svolge al Palazzo di Giustizia di Torino, scoppia il giallo delle firme. Infatti durante la sua testimonianza l’avvocato Giuseppa Ponziano, dello staff legale della società, ha detto di non riconoscere la firma apposta a suo nome su una dozzina di documenti, che le sono stati mostrate durante l’udienza, relative ai rapporti tra la finanziaria regionale e l’istituto di credito svizzero Vontobel.

Anche Fabrizio Gatti, l’ex presidente, considerato l’imputato principale, ha sempre negato di aver firmato una serie di carte presenti oggi negli atti del procedimento. Un vero e proprio giallo la cui soluzione può diventare importatissima per l’intero processo.

E’ tesi dell’accusa che da Finpiemonte siano stati dirottati sei milioni di euro in favore di una società di Gatti che versava in difficoltà economiche.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor

Primo Piano