20.9 C
Torino
domenica, 26 Maggio 2024

Premio Tiziano Terzani per l’ospedale Molinette. Il più “umano” verso i pazienti con demenza

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

di Moreno D’Angelo

Sarà Angela Staude Terzani a consegnare all’ospedale Molinette di Torino il premio nazionale dedicato al marito Tiziano grande scrittore e giornalista portatore di un messaggio di umanizzazione  scomparso nel 2004. L’ospedale è stato premiato per la qualità dell’ospedalizzazione a domicilio verso pazienti anziani affetti da demenza. Si pensi al dramma che comporta in tante famiglie il seguire un anziano affetto da Alzheimer.

Il riconoscimento ha riguardato il progetto “La cura” del caregiver, rivolto a pazienti ricoverati presso il Servizio di Ospedalizzazione a domicilio o seguiti ambulatorialmente presso un Centro Unità Valutativa Alzheimer. Il carattere umanitario del servizio lo si riscontra nei parametri del progetto che prendono in considerazione il fattore stress dei familiari dei pazienti nei diversi setting di cura e nelle diverse fasi della malattia. Un approccio importante che conferma come solo soluzioni “umane”, oltre che tecnico mediche, possano dare assicurare soluzioni complessive che comprendano, oltre alle sofferenze del malato, anche quelle dei familiari che devono convivere con un anziano affetto dalle degenerazioni dell’Alzheimer. Proprio Tiziano Terzani dedicò gran parte del suo impegno a trovare una chiave umanizzante nella cura del corpo e dello spirito creando un ponte tra oriente e occidente superando pregiudizi e approcci freddamente tecnici sulla pelle delle persone che soffrono (non solo di cancro o di Alzheimer).

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano