11.1 C
Torino
lunedì, 28 Settembre 2020

Polizia, Silp Cgil: “Ancora silenzio sui tamponi per i poliziotti del Piemonte”

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...
Nicola Rossiello
Nicola Rossiello
Romano di nascita, fieramente “terrone” di origini e orgogliosamente torinese di adozione. Poliziotto di professione dal 1986 e da subito impegnato nel Sindacato di polizia. Oggi faccio il Segretario Generale del SILP CGIL Piemonte.

Non ci sono ancora riscontri della possibilità di sottoporsi al tampone per i poliziotti del Piemonte. Fino ad oggi abbiamo tollerato con pazienza e con senso di responsabilità. Al test dovrebbe avere accesso chiunque, primi fra tutti i sanitari. Ora, però, accade che in regioni extra Piemonte si sono avviati gli screening anche per i nostri colleghi, e ne siamo compiaciuti, ma registriamo, con sconforto, che i vertici regionali mantengono una condotta che disapproviamo e che non garantisce e tutela i cittadini del Piemonte. Dobbiamo trarre conclusioni negative ed estremamente critiche. I dati numerici hanno già dimostrato quanto le poche iniziative e l’inerzia generalizzata del governo regionale stiano penalizzando e deprimendo il territorio e i suoi abitanti. Non abbiamo accampato privilegi, ma adesso pretendiamo il rispetto dei diritti di cittadini in una emergenza sanitaria globale ed estremamente pericolosa.
Nicola Rossiello
Silp Cgil Piemonte

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

L’algoritmo dell’indignazione: politica e giustizia ai tempi dei social

Spesso accade che nelle Famiglie numerose, i genitori, i nonni e gli zii, anche se non lo ammetterebbero mai, hanno un figlio...

Imprese e Covid: alla Festa de L’Unità si discute di ripresa economica di Torino

E' stata l'occasione per confrontarsi su uno dei temi più dibattuti degli ultimi tempi l'incontro della Festa de L'Unità dal titolo “Torino...

Montagna conferma: “Sono indagato”

“Ieri, proprio a tre giorni dal largo successo elettorale, ho ricevuto un avviso di garanzia dalla Procura di Torino”, così il sindaco...

Moncalieri, Montagna appena eletto è indagato per falso

Il sindaco Pd di Moncalieri Paolo Montagna, appena eletto con il 60% dei voti, è indagato. Secondo la Procura di Torino avrebbe...

Di Maio e Zingaretti si spartiscono le amministrative 2021? Il Pd torinese risponde

La notizia diffusa sui quotidiani questa mattina di un accordo tra Pd e M5s sulle amministrative 2021 non lascia indifferente il Pd...