3.7 C
Torino
domenica, 17 Gennaio 2021

Pigiama mania: tutto sul capo protagonista di questa stagione

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

La situazione che stiamo vivendo, tra vari lockdown e il lavoro da casa, ha contribuito a rendere il pigiama un capo fondamentale per via della sua comodità. Si sente il bisogno di essere più pratici, privilegiando il comfort, nel corso del tempo passato a casa propria e perciò si cercano soluzioni semplici. Ecco perché oggi il pigiama non è più solo un capo da notte, ma il vero protagonista di questa stagione e lo si trova di tantissimi modelli, con diversi tessuti, anche molto preziosi.

I più bei modelli di pigiama in commercio

Bisogna avere stile anche per portare il giusto pigiama, per questo se ne trovano di diversi tipi in commercio. Il pigiama di seta, come quello di raso o di pizzo, è perfetto per avere uno stile elegante anche in casa: dopo essere stato messo da parte negli ultimi anni, ora è tornato alla ribalta come protagonista. Ci sono poi i pigiami di cashmere che offrono morbidezza ed estremo comfort tutto il giorno, regalando calore e relax nei mesi più freddi. Immancabili, poi, sono i classicissimi pigiami in cotone che sono sempre una sicurezza e vengono rivisitati in vari modi, come si può capire dando uno sguardo ai pigiami da donna sullo shop online di Cotonella ad esempio. E ancora, ecco i pigiami di pile e flanella che sono ideali per chi soffre il freddo e cerca un capo che mantenga il calore umano rimanendo al contempo comodo e morbido. Per chi ama stare libero c’è anche l’opzione rappresentata dalle camicie da notte, infatti ora se ne trovano di molto belle, da portare anche durante il giorno.

Che tessuto scegliere per dormire bene

Ma quali sono i tessuti migliori da scegliere per dormire bene la notte? Si pensa che il cotone sia il tessuto perfetto per tutto, ma essendo traspirante non svolge una funzione isolante per cui fa passare freddo e umidità. Per chi non vuole sentire freddo e ama i capi morbidi e comodi, sicuramente la flanella è il tessuto migliore da scegliere, assolutamente perfetto. Per chi invece vuole mantenere la giusta temperatura corporea durante il sonno ristoratore, il bambù è un tessuto davvero unico nel suo genere. In più è ottimo anche per chi soffre di allergie alla pelle, avendo proprietà antibatteriche, ed è anche molto più morbido di quello che si pensa.

Ogni quanto cambiare il pigiama

Il pigiama viene indossato tutti i giorni e, soprattutto in questo periodo, anche ad ogni ora del giorno, per questo è molto importante prendere l’abitudine di cambiare e lavare il pigiama spesso. Il consiglio della professoressa Sally Bloomfield, del Kings College di Londra, è di cambiare il pigiama ogni tre giorni e arrivare al massimo di una settimana con lo stesso indumento da notte per una questione di igiene.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano