7.7 C
Torino
sabato, 25 Maggio 2024

Piazza San Carlo, chiesto un giorno di carcere per ogni ferito

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Un giorno di carcere per ciascun ferito, cinque giorni per ognuna delle persone colpite con lo spray urticante: è quanto la Procura di Torino ha chiesto come condanna per i quattro giovani italiani di origine marocchina accusati di aver scatenato il panico in Piazza San Carlo la sera del 3 giugno 2017 a scopo di rapina durante la proiezione su maxischermo della finale di Champions League Real Madrid-Juventus.

La richiesta conclusiva dei pm Roberto Sparagna e Paolo Scafi, nel processo che si celebra con il rito abbreviato, è stata di 14 anni e 20 giorni di reclusione per tre imputati e 14 anni e 8 giorni per il quarto, che a non risulta avere commesso un paio di furti.

Le persone che rimasero ferite quel 3 giugno furono 1.672, più 20 che hanno subito le conseguenze dello spargimento di spray irritante.

Per la morte di Erika Pioletti e Marisa Amato, è stato contestato l’omicidio preterintenzionale.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano