26.9 C
Torino
venerdì, 18 Giugno 2021

Per Lo Russo Appendino come Schettino: abbandona la nave che ha fatto sbattere sugli scogli. “Ora un progetto di Città forte e credibile”

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Così Stefano Lo Russo, capogruppo del Partito Democratico in Sala Rossa dopo la decisione di Chiara Appendino di non ricandidarsi alla corsa per il sindaco di Torino.
“L’annuncio di Appendino di non volersi ricandidare, certa di venire sconfitta nel 2021, ricorda la favola della volpe e l’uva e non ci sorprende affatto”, spiega Lo Russo.
“Una sorta di comandante Schettino – continua – in salsa sabauda che abbandona la nave che ha portato a sbattere sugli scogli”.
“Cinque anni di fallimenti e una Città più in difficoltà di prima che ormai conta i giorni che la separano per l’avvio di una nuova fase e la chiusura definitiva dell’esperienza fallimentare del M5S”.
“Tocca al centrosinistra adesso mettere in campo un progetto di Città forte e credibile con cui presentarsi ai torinesi. Un progetto che, anche a partire dagli errori del passato, possa tornare a mettere in moto Torino. Avanti”, conclude Lo Russo.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano