16.8 C
Torino
mercoledì, 22 Maggio 2024

Pasqua Ortodossa a porte chiuse

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Anche i cristiani ortodossi celebrano la Pasqua, che in base al calendario giuliano cade domani 19 aprile, tra chiese vuote e celebrazioni ridotte al minimo per contenere la diffusione del Covid 19.

Ma anche senza le solite folle di fedeli assiepate allla Basilica del Santo Sepolcro, a Gerusalemme si è tenuto il rito del “Sacro Fuoco”, che dalla Terra Santa si irradia a tutte le chiese orientali del mondo.

In un Santo Sepolcro quasi deserto, una decina di esponenti del clero ortodosso ammessi all’interno, alcuni con mascherine nere sul volto, hanno partecipato all’attesissima cerimonia che vede il Patriarca greco ortodosso di Gerusalemme pregare reggendo la lampada tenuta accesa tutto l’anno, ma spenta e riaccesa per l’occasione.

Il Fuoco sacro scende dal cielo e i fedeli attingendo da quella fiamma accendono le loro candele.Quest’anno non ci sono i fedeli, ma le fiammelle accese dal Fuoco sacro sono sate portate all’aeroporto Ben Gurion di Tel Aviv e spedite via aereo nei Paesi dove più numerosa è la comunità dei cristiani ortodossi: Russia, Grecia, Ucraina, Georgia, Romania, Moldavia, Bielorussia, Cipro, Polonia,

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano