13.3 C
Torino
giovedì, 30 Maggio 2024

Paolo Bongioanni presidente del Gruppo Consiliare Fratelli d’Italia nel Consiglio Regionale del Piemonte

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Nella giornata di martedì 5 maggio 2020, Paolo Bongioanni è stato nominato nuovo presidente del gruppo consiliare Fratelli D’Italia in seno all’assise del Consiglio Regionale. Sostituisce così Maurizio Marrone, recentemente nominato assessore alla semplificazione ed ai rapporti giunta consiglio.

“Sono onorato di questa nuova nomina e per questo ringrazio la fiducia concessami dai colleghi Elena Chiorino, Maurizio Marrone e Davide Nicco” commenta il neocapogruppo Bongioanni “è un ruolo di assoluta e grande responsabilità che cade nel momento più difficile nella storia delle unidici legislature della Regione Piemonte, quello che coincide con la pandemia, e quindi  ogni scelta richiederà grande equilibrio, ma anche perché guiderò in consiglio quella che è diventata la terza forza politica italiana. Ho iniziato immediatamente il lavoro con la capigruppo di ieri  mattina per trovare un accordo e una coesione istituzionale  al fine di approvare, nel più breve tempo possibile, il decreto legge “Riparti Piemonte” che garantirà ai nostri imprenditori, alle nostre famiglie e ai nostri lavoratori 808 milioni di euro, ed in serata con il mio contributo nel comitato di monitoraggio. Le prossime giornate saranno febbrili ed all’insegna di trovare le risposte più appropriate alle tante istanze che stanno arrivando da tutto il Piemonte. Ho riscontrato immediatamente una grande armonia con le forze di maggioranza e la possibilità di un dialogo costruttivo con i rappresentanti della minoranza. L’interlocuzione continua con il Governatore Alberto Cirio permette poi di condividere tutta una serie di tematiche che, se sapremo interpretarle nel modo migliore, non potranno che essere la risposta corretta che i piemontesi meritano. Nell’augurio che questo momento così difficile veda velocemente la sua fine, invito  tutti i Piemontesi a rispettare quelle che sono le norme ed i protocolli di sicurezza che vengono indicati, nell’interesse nostro, di coloro ai quali  vogliamo bene e di tutta la nostra meravigliosa comunità, che uscirà vincitrice da questa terribile prova”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano