16.9 C
Torino
lunedì, 20 Maggio 2024

Occupata l’ex Diatto: “In circoscrizione c’e business degli studenti”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Gli attivisti del centro sociale Gabrio di Torino questa mattina hanno occupato l’ex area industriale Diatto, nel quartiere San Paolo (circoscrizione 3) dove è prevista la costruzione di uno studentato da 600 posti, con investimento da 63 milioni, secondo la delibera della giunta comunale approvata il 3 novembre 2011.

“Nel 2021 sono ricominciati, dopo anni, i lavori – spiegano gli occupanti – L’attuale formulazione del Pec (Piano esecutivo convenzionato, ndr) non prevede il completamento della bonifica dei terreni dell’area, mai portati a termine. Quindi nel terreno restano residui tossici e cancerogeni risalenti al periodo in cui nell’area c’era una fabbrica meccanica”.

“Siamo di fronte all’ennesima speculazione che non risponde ai bisogni reali di un quartiere quasi privo di servizi per i cittadini, utile solo ad arricchire le tasche di investitori privati – aggiungono gli occupanti – In quartiere, infatti, esistono già 3 studentati sottoutilizzati: perché il Comune ha svenduto i terreni dove sorgeva la fabbrica all’azienda Stonehill Group per costruirne un altro?”. 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano