14 C
Torino
mercoledì, 22 Maggio 2024

Conosciamo meglio una delle più belle regioni d’Italia – Piemonte

Più letti

Nuova Società - sponsor

Torino, luogo pieno d’arte e cultura

Torino è la capitale del Piemonte, una città ricca di storia e cultura che merita essere visitata se si ha l’occasione. A Torino si ha la possibilità di vedere numerosi e importanti monumenti, tra cui possiamo citare la Cattedrale che custodisce la Sacra Sindone, la Chiesa Reale di San Lorenzo, il Santuario della Consolata e la Mole Antonelliana. Inoltre, Torino presenta diversi musei, tra cui il Museo degli Egizi, l’Ecomuseo urbano di Torino, Museo dell’automobile e molti altri. Torino di notte è proprio ciò che i giovani cercano per divertirsi, avendo l’imbarazzo della scelta tra bar, discoteche e casino.

Lago Maggiore

Il Lago Maggiore è senza dubbio uno dei paesaggi più belli del Piemonte. Un paradiso che renderà la vostra vacanza più appagante e rilassante. I piccoli centri che si affacciano sul lago, come Stresa e Verbania, e, soprattutto, le Isole Borromee, che sono il punto culminante del Lago Maggiore, sono da non perdere per il loro fascino storico e naturalistico. L’isola La Bella e l’isola La Madre sono due delle più belle.

Palazzina di Caccia di Stupinigi

Una visita alla splendida ed elegante Palazzina di Caccia di Stupinigi, situata nel comune di Nichelino in provincia di Torino, è d’obbligo se volete essere veramente soddisfatti del vostro viaggio in Piemonte. L’architetto Filippo Iuvarra, uno degli ultimi seguaci del barocco italiano ed europeo, fu incaricato da Vittorio Amedeo II di progettare l’edificio. Un passaggio fondamentale per respirare l’atmosfera di una delle famiglie più importanti d’Italia.

Cappella del Barolo

La Cappella del Barolo è una Cappella unica nel cuore delle Langhe. La struttura è stata trasformata in una piccola e vivace opera d’arte moderna. La vista sui vigneti delle vicine colline è mozzafiato. La Cappella è relativamente vicina ai paesi di Barolo e La Morra, rendendo possibile una rapida deviazione.

Curiosità sul Piemonte

Lavazza

Nel 1895 a Torino viene fondato uno dei marchi di caffè più conosciuti in Italia, Lavazza. Luigi Lavazza si trasferì da Murisengo a Torino e rilevò un piccolo negozio di alimentari, dove iniziò a produrre il proprio caffè. Il suo caffè ha venduto bene e la sua azienda è cresciuta. In una seconda sede, ha aperto rapidamente un bar e un ristorante. Lavazza è diventata pubblica nel 1927 e da allora è cresciuta a un ritmo vertiginoso. È rapidamente salito alla ribalta grazie alle sue campagne pubblicitarie nazionali. Hanno fatto pubblicità con noti fotografi come Annie Leibovitz in altri paesi.

Riso

Il Piemonte rappresenta più della metà della produzione italiana di riso. Vercelli e Novara sono gli epicentri delle risaie. Nella regione vengono coltivati oltre 300 milioni di chili di riso e Vercelli è conosciuta come la Capitale Europea del Riso. Un museo del riso si trova presso la Tenuta del Torrone a Colombara. Le mostre sono ricostruzioni di vecchie officine, alloggi, una scuola e un dormitorio per i lavoratori stagionali.

Piste da sci

In inverno le piste da sci sono ovunque, ma le più conosciute e attrezzate sono le Alpi dell’Alta Val Susa, dove nel 2006 si sono svolte molte gare dei Giochi Olimpici Invernali. Il Parco Nazionale del Gran Paradiso, che confina con la Valle d’Aosta, combina escursioni estive mozzafiato con lo sci di fondo invernale.

Vino

Le vette e le valli piemontesi creano ottimi vigneti, quindi non sorprende che alcuni dei migliori vini del mondo provengano da questa regione. Alba e Asti sono il cuore pulsante dell’industria vinicola piemontese, producendo vini come Barolo, Barbaresco, Moscato d’Asti e Barbera, che si abbinano bene a risotti, formaggi e tartufo.

Acciughe

Il Piemonte è senza sbocco sul mare, ma ciò non impedisce alla regione di gustare il pesce, in particolare le acciughe, che sono popolari in tutta la regione. Il Piemonte è famoso per la bagna cauda, una salsa calda e saporita a base di acciughe, aglio, olio e burro, ma le acciughe si possono trovare in una varietà di piatti, tra cui il classico vitello tonnato piemontese.

Dolci

Il bonet, un delizioso budino al cioccolato a base di uova, latte, cacao, zucchero, liquore e amaretti, è un dolce della tradizione piemontese. Un’altra prelibatezza regionale è il giandujotto di Torino, un cioccolato a forma di barchetta capovolta ricavato da un particolare tipo di cioccolato chiamato gianduia. I krumiri sono i famosi biscotti del Monferrato a base di farina, burro, zucchero e uova.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano