12 C
Torino
mercoledì, 29 Maggio 2024

Nuova Ztl, Stefano Lo Russo (Pd): “Siamo tornati al Medioevo”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

«A Torino si torna al Medioevo, con le gabelle». Per Stefano Lo Russo, capogruppo del Partito Democratico in consiglio comunale a Torino, l’approvazione della nuova Ztl, con il pagamento all’ingresso del centro, riporta alla mente le gabelle.

«La Ztl voluta dalla sindaca Chiara Appendino e dall’assessora Maria Lapietra è … la pietra tombale sul commercio e le attività produttive del centro storico».

«Hanno approvato una modifica della ZTL che: la estende dalle 7.30 alle 19.30 e mette il pedaggio per entrarci di 5 Euro. Un provvedimento scellerato, vessatorio, unicamente mirato a fare cassa che avrà effetti devastanti su un commercio di prossimità che in molte aree del centro è già in grande difficoltà».

«Il centro storico a nostro parere avrebbe bisogno di più trasporto pubblico, manutenzioni, maggiore pulizia, cura dello spazio pubblico, iniziative di promozione commerciale e semmai nuove pedonalizzazioni, non di certo di una gabella medioevale.La delibera venga ritirata», conclude Lo Russo.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano