20.1 C
Torino
domenica, 13 Giugno 2021

Nicola De Ruggiero, Sinistra Italiana: “Compagno unico per generosità e passione”

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

“Oggi è un giorno tristissimo per tutta la comunità di Sinistra Italiana e per molti altri compagni e compagne di strada che hanno fatto parte della nostra storia”. Così Sinistra Italiana ricorda Nicola De Ruggiero, sindaco di Rivalta che si è spento dopo aver lottato contro un tumore al pancreas. 

“Nicola era un uomo generoso, che tutti e tutte abbiamo incontrato nelle strade e nelle piazze in cui si facevano banchetti e volantinaggi per intere giornate, perché lui era così: sempre “di turno”, sempre “engagé”; un amico che tutti e tutte abbiamo abbracciato perché era un uomo caloroso, partenopeo fino al midollo, amabilmente fisico; un compagno con cui ciascuno di noi almeno una volta si è fatto una risata, una chiacchierata, una bevuta, perché sapeva che la militanza non può essere se non è fatta di amicizia, momenti conviviali, buonumore, umorismo. Sindaco, consigliere regionale, assessore regionale all’ambiente: la sua esperienza di rappresentante nelle istituzioni e amministratore pubblico è stata lunga e apprezzata””.

“Ci mancherai tanto Nic” scrivono ancora Roberto Bacchin, Fiammetta Rosso e Marco Grimaldi, rispettivamente della segreteria provinciale, regionale e nazionale di Sinistra Italiana.

“Fino all’ultimo hai mandato noi compagni e compagne, così come ai tuoi concittadini di Rivalta, messaggi di speranza. Purtroppo ci sono alcune battaglie in cui non bastano la generosità e la passione. Tutti, vedendoti comparire ancora venti giorni fa al congresso regionale di Sinistra Italiana, hanno sperato che il tuo ottimismo e il tuo sorriso potessero distruggere anche questo male infame. Lasci un vuoto enorme, ma la tua risata e la tua forza saranno sempre parte di ciascuno di noi. Addio Sindaco, Segretario, amico, compagno, era impossibile non volerti tanto, ma tanto bene.

In questo momento così doloroso il nostro più forte abbraccio va a Gabriele, Irene, Enrico e Patrizia” concludono.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor

Primo Piano