18.1 C
Torino
venerdì, 12 Luglio 2024

Motogp: ecco perché Bagnaia con la Ducati è il favorito

Più letti

Nuova Società - sponsor

Sarà lui il grande successore di Valentino Rossi? Di chi parliamo? Ma di Francesco Bagnaia, per tutti ‘Pecco’ suo nomignolo ormai da tanti anni, anche se in realtà è ancora piuttosto giovane essendo un classe 1997.

Il 25enne di Torino viene considerato un po’ da tutti il grande favorito di questo Mondiale 2022 nelle MotoGp, un po’ perché cavalca una Ducati che si presenta ai nastri di partenza in grande spolvero, ma anche perché arriva dal vivaio di talenti della VR46 Academy e quando sei un allievo del Doc hai evidentemente tutti i crismi per diventare un pilota vincente in maniera importante.

Del resto, Bagnaia è uno abituato a vincere sin da ragazzino, quando si laurea campione europeo nella categoria MiniGP nel 2009, a 12 anni. Poi conquista podi importanti, come nel campionato mediterraneo 125 PreGP (secondo) o nel campionato spagnolo di velocità conquistando due terzi posti, prima nella classe 125 e poi nella classe Moto3, rispettivamente negli anni 2011 e nel 2012.

Il clou lo registra nel 2018 quando si laurea Campione del Mondo nelle Moto2 guidando una Kalex, evento che lo porterà poi all’attenzione generale e alla Ducati. Proprio con la scuderia italiana nella scorsa stagione il centauro piemontese fa l’evidente salto di qualità, grazie al quale ora gode di grandissima considerazione nel panorama mondiale dei motori.

Nella stagione 2021, alla prima grande moto affidatagli dalla Ducati ufficiale (nei due anni precedenti aveva montato sempre una Ducati ma del Team Pramac Racing), Pecco ‘salta la fila’ in maniera netta e perentoria e combatte testa a testa per il titolo iridato con Fabio Quartararo arrivando addirittura secondo a 26 punti di distanza.

Questo grazie ad una seconda parte di stagione eccellente, nel corso della quale si è consacrato, cogliendo ben 4 vittorie negli ultimi 6 Gran Premi, crescendo quindi a dismisura in fiducia ed in prestazioni visto che nel periodo ha collezionato anche un terzo posto e quattro Pole position. Peccato per la caduta di Misano nella terz’ultima fatica stagionale, altrimenti chissà, magari sarebbe già iridato.

Il finale del 2021 ci ha dunque regalato un Francesco Bagnaia ufficialmente fra i grandi del motociclismo attuale e di conseguenza non è un caso che i migliori Bookmakers di scommesse Motogp lo considerino praticamente all’unanimità il grande favorito di questa stagione motoristica.

E la Ducati crede fortemente in questo ragazzo di Torino, tanto da contrattualizzarlo fino al 2024, dandogli quindi quelle certezze e quella tranquillità che un pilota di questo livello ha bisogno per offrire il meglio di sé.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano