10 C
Torino
sabato, 25 Maggio 2024

Moncalieri, sequestrato capannone pieno di rifiuti

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

I carabinieri del Noe, Nucleo Operativo Ecologico, hanno sequestrato a Moncalieri, alle porte di Torino, un capannone, al cui interno erano stipate1000 tonnellate di plastica e rifiuti provenivano dalla raccolta urbana e dalle attività agricole, presenti numerosi big bags contenenti granulato plastico residuo e pannelli isolanti dismessi. Fino alla fine del 2018 l’area era destinata al ricovero dei mezzi di un’azienda attiva nella raccolta dei rifiuti urbani; dopo alcuni mesi di inattività, era stata poi affittata da una società di Rivoli allo scopo di svolgere il trattamento dei rifiuti.

Gli agenti che indagano hanno constatato però che l’azienda, in possesso dell’autorizzazione, non ha mai avviato i lavori per cui avevano preso l’appalto, ma si è semplicemente limitata ad accumulare i rifiuti solidi all’interno del capannone di 1200 metri quadrati e con un piazzale di 500, saturandone gli spazi, e senza mai smaltirli presso discariche o termovalorizzatori, questo per evitare di pagare i costi dovuti all’eliminazione dell’immondizia e aumentare i propri ricavi.

Al momento sono in corso, da parte della Procura di Torino, le indagini per accertare la provenienza dei rifiuti e individuare i soggetti coinvolti nell’attività, anche in base alla documentazione sequestrata.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano