7.4 C
Torino
domenica, 19 Maggio 2024

Minacce e botte ai bambini per rapinare un kebabbaro

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Non si sono fermati neanche davanti a dei bambini i tre rapinatori che una sera di inizio settembre hanno fatto irruzione in un ristorante kebab di corso Casale.
Dopo aver sferrato un pugno alla titolare hanno schiaffeggiato il figlio di nove anni che tentava di difenderla mentre la sorellina più piccola, di sei anni, assisteva terrorizzata.
I primi a correre in soccorso e a mettere in fuga i rapinatori sono stati alcuni passanti, attirati dalle urla della donna e del marito, che in quel momento si trovava fuori dal locale.
Come se non bastasse, poi, i tre hanno raggiunto la famiglia alla fermata dell’autobus e li hanno nuovamente aggrediti, minacciandoli con una bottiglia rotta, anche se sono stati messi in fuga dalla gente presente nei pressi della banchina.
La polizia, in seguito alla denuncia della titolare, ha individuato due dei tre malviventi. Ahmed Amir Abdelmagin Mohamed 19 anni e Eldewik Amr Awad Mohamed Abouelfetouh di 18, entrambe egiziani.
Così i due sono stati indagati a piede libero e ora il gip ha disposto l’obbligo di firma. Mentre proseguono ancora le ricerche del terzo complice.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano