12.2 C
Torino
lunedì, 27 Maggio 2024

Mazzata per i pendolari: gli aumenti arrivano con quindici giorni di anticipo

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Avere in tasca il denaro contato per il biglietto del treno e accorgersi soltanto all’ultimo che non basta più. Storie di ordinaria vita da pendolare. Non fantasie, ma realtà vissuta da molti in queste ore. Come è accaduto ieri a Federica, che dopo essere uscita da lavoro si è precipitata correndo alla stazione Porta Nuova di Torino, e al momento di pagare ha scoperto che per il biglietto da venti chilometri che la porterà a Rosta dove abita deve sborsare non più 2,25 euro, ma ben 45 centesimi in più: 2,70 euro.
Federica è rimasta sbaccalita. Non se lo aspettava. E a bocca aperta è rimasta anche la Regione, che in questo momento ha ben altro a cui pensare tra scontrini per macellai, cene e sigarette, il tutto pagato con i soldi pubblici.
Una batosta per le tasche dei piemontesi, l’ennesima, un aumento che era atteso per metà dicembre e che invece si è abbattuto quindici giorni prima del previsto. Un bel regalo dal Babbo Natale “Ferrovie dello Stato”.
L’incremento del prezzo è stato implacabile soprattutto per le corse singole con un più 25% nelle fasce più frequentate, ovvero quelle comprese tra i 20 e 40 chilometri. Un po’ più generosa è la stangata sugli abbonamenti: i settimanali salgono tra il 9 e il 15%; mentre i mensili dell’8,7 e gli annuali del 9.
Magra consolazione: i biglietti Gtt di pullman, metropolitana e tram rimangono invariati.
In tutto ciò il trasporto pubblico ferroviario rimane penoso: treni fatiscenti e ritardi vergognosi. E l’unico ritocco che sono in grado di fare è quello sui prezzi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano