-1.1 C
Torino
venerdì, 27 Gennaio 2023

Marsiaj (UI): “Torino resti capitale della mobilità”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

“Torino deve restare uno dei luoghi cardine del futuro della mobilità”: a dichiararlo è Giorgio Marsiaj, presidente dell’Unione Industriali di Torino in occasione dell’assemblea degli imprenditori a cui partecipa il leader di Confindustria Carlo Bonomi. Un appello che lancia ai presenti tra cui il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio e il sindaco Stefano Lo Russo per “un impegno comune di tutti coloro che hanno responsabilità decisionali. Abbiamo bisogno di una grande Torino, dedichiamoci di più all’innovazione e alla crescita”.Tra i partecipanti all’assemblea anche il presidente di Intesa Sanpaolo, Gian Maria Gros-Pietro, i presidente delle Fondazioni Francesco Profumo e Giovanni Quaglia, i rettori degli atenei torinesi, i sindacati. “Torino non è una città triste”, ha detto Marsiaj applaudito dagli imprenditori. “Ci sono le competenze hard e soft, ci sono le risorse umane e i luoghi di formazione per stare dalla parte di chi stacca i biglietti, non solo dalla parte di chi li compra. Se nelle nuove filiere mancano dei pezzi, approfittiamo del momento del reshoring, e portiamole qui. A Stellantis possiamo chiedere di più solo se a noi stessi chiediamo di più e se aumentiamo la densità di chi investe in mobilità a Torino. Al nuovo governo chiediamo di valutare un impegno speciale su questo punto, non vago” ha sottolineato Marsiaj.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano