16.2 C
Torino
domenica, 26 Maggio 2024

Lega difende la Lombardia dagli attacchi dei Cinque Stelle. Molinari a Fico: “Inaccettabile speculare sui morti”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Bagarre in aula alla Camera tra M5s e Lega. Il presidente Roberto Fico è stato constretto a sospendere la seduta. Le polemiche sono scoppiate dopo che Riccardo Ricciardi (M5s), che ha attaccato la Lombardia: “Chi critica Conte propone il modello Lombardia, un ospedale da 21 milioni per 25 pazienti, ecco come sono stati spesi i soldi delle tasse e dei cittadini”.  Dai banchi della Lega si è alzato subito un coro di critiche e alcuni parlamentari leghisti hanno iniziato a lasciare il proprio posto per scendere alla base dell’emiciclo, la zona da cui parlava Ricciardi, Fico li ha prima ripresi e poi ha sospeso la seduta.

“Credo che la pagina vissuta pochi minuti fa in Aula sia uno dei momenti piu’ bassi della storia repubblicana. Se ci si puo’ rassegnare all’incompetenza, incapacita’ e mancanza di umanita’”, tuttavia “all’indifferenza per migliaia di morti, per il dramma che ha vissuto una parte importante del paese e’ una cosa a cui non ci vogliamo e possiamo abituare ed e’ suo dovere” far si’ che cio’ non accada e far si’ “che non si possa speculare su migliaia di morti per difendere l’incapacita’ di un governo sotto gli occhi di tutti gli italiani”. Lo ha detto in Aula della Camera, Riccardo Molinari, capogruppo della Lega, rivolgendosi anche al presidente Fico, alla ripresa della seduta dopo l’informativa del premier Conte, seduta sospesa a lungo a causa delle proteste dei leghisti per le parole del pentastellato Ricciardi contro la sanita’ della Lombardia.

“Le parole del deputato M5s sono di una gravita’ assoluta”, esordisce in Aula della Camera la capogruppo di Forza Italia Mariastella Gelmini, riferendosi alle accuse rivolte da Riccardo Ricciardi contro la sanita’ lombarda. Quindi, rivolgendosi direttamente al premier Conte, seduto nei banchi del governo dopo aver terminato l’informativa sulla fase 2, dice: “Presidente lei e’ il presidente del Consiglio di tutti gli italiani non del Movimento 5 stelle, e non puo’ deludere l’altra meta’ campo, non e’ accettabile che si pronuncino in quest’Aula parole da querela senza che nulla accada”. Gelmini chiede quindi a Conte di pronunciarsi stigmatizzando quanto detto dal pentastellato.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano