13.7 C
Torino
venerdì, 24 Maggio 2024

Lavolta: “Lunga vita al Csi, Appendino permettendo”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

di Bernardo Basilici Menini

Il vicepresidente del Consiglio comunale Enzo Lavolta interviene, in occasione dei 40 anni di attività del Consorzio per il sistema informativo del Piemonte, i cui lavoratori sono in protesta da mesi contro la possibilità di licenziamenti e ridimensionamenti.

«In occasione dell’anniversario dei “primi” 40 anni di attività del CSI Piemonte, mi unisco all’augurio dei dipendenti e delle Rappresentanze Sindacali Unitarie del Consorzio – dice Lavolta – In particolar modo vorrei condividere l’auspicio che il Sistema Informativo del Piemonte possa mantenere, immutate, le ragioni della propria esistenza: garantire, cioè, il valore sociale dell’informatica pubblica, concorrendo all’ammodernamento della Pubblica Amministrazione ed alla formazione di tecnici qualificati capaci di affrontare e risolvere i problemi economici e sociali della nostra regione».

«Ad oggi risulta ancora sconosciuta, tuttavia, la posizione politica della Sindaca Appendino e della sua Giunta, che nel primo anno di mandato hanno manifestato soltanto l’intenzione di volere esternalizzare il servizio di gestione della posta elettronica svolto dal CSI», conclude il vicepresidente del Consiglio comunale.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano