14.2 C
Torino
sabato, 18 Maggio 2024

La campagna elettorale di Lo Russo parte dalle periferie: “Nuove proposte per bisogni cittadini”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Nuova campagna elettorale ma problemi di sempre per il Partito Democratico che si trova a fare i conti con un centro di Torino che ha ben risposto alla chiamata alle urne per le primarie e una periferia più latitante. Lo sa anche il candidato Stefano Lo Russo che osserva nella conferenza stampa: “Le primarie hanno visto ampia partecipazione della popolazione nelle aree del centro città, le zone della Ztl e le aree più benestanti, mentre più ridotta è stata l’affluenza nelle periferie”. 

Da qui la decisione: “Occorre impostare la campagna elettorale con un messaggio forte che possa recuperare voti in molte aree della città. Dobbiamo avviare una proposta politica che possa dare risposte sulla casa, sul lavoro e sulla sicurezza, che sono le domande che sentono i cittadini nelle aree periferiche della città”. 

Insomma il centro città non basta: “il centrosinistra fa fatica a essere interprete delle situazioni più complicate dal punto di vista sociale” osserva Lo Russo che annuncia come per la sua campagna “non ci sarà una grande sede elettorale ma più sedi decentrate, per segnare un cambiamento di metodo e per costruire una relazione più diretta con i territori”. 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano