12.2 C
Torino
martedì, 28 Maggio 2024

Juventus-Udinese, 1-0 sul filo di lana

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

La sesta vittoria di fila arriva alla fine, cercata ma quasi insperata, grazie al tiro di Lichtsteiner e al colpo di testa di Llorente. Il cronometro dell’arbitro segna già il primo minuto della ripresa quando la Juventus riesce a battere l’Udinese in una partita combattuta. La Roma ora è di nuovo a -3, e Conte festeggia il suo mini record personale di vittorie consecutive sulla panchina della Juventus.
La serata è comunque di festa, e lo sarebbe stata qualsiasi fosse stato il risultato finale: le curve erano infatti affollate da 12mila bambini delle scuole calcio, di cui più di 150 arrivati da Udine. Nello stadio i cori hanno una vocina dolce questa volta, anche se purtroppo i bambini imparano in fretta le cose brutte dai grandi, e ogni tanto si sentono cori poco carini tutte le volte che Brkic rinvia la palla. La lezione più grande avrebbero dovuto darla i bambini ai grandi, squalificati per due turni per insulti all’avversario. Peccato che i grandi abbiano impartito la loro “lezione” prima e i bambini, diligenti, l’abbiano applicata subito.
La Juventus comunque non ha fatto un figurone perché l’Udinese ha ben resistito agli attacchi della capolista, costringendo Buffon ad almeno tre parate importanti su tentativi di Di Natale e Lazzari. Llorente sta dimostrandosi importantissimo con i suoi gol per i bianconeri.

Ha vinto la caparbietà e l’impegno della capolista. Non è stata una partita facile e la squadra di Guidolin avrebbe forse meritato il pareggio. Udinese amareggiata, Juventus soddisfatta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano