18.6 C
Torino
domenica, 19 Maggio 2024

Istruzione terziaria: tutto quello che c’è da sapere sull’università online

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

La crisi dell’università italiana ha sollevato parecchi interrogativi sulla qualità dei suoi servizi, permettendo ad una nuova realtà di emergere forte come non mai: l’università online. Parliamo di una tipologia di ateneo che permette agli studenti di frequentare da casa, mettendo a disposizione tutto il materiale didattico (comprese le video-registrazioni delle lezioni) sulla propria piattaforma digitale di e-learning e consentendo loro di conseguire una laurea o un master regolarmente riconosciuti dal Miur (Ministero dell’Istruzione).

Ed è proprio in questo senso che, quando si sceglie di iscriversi ad un’università telematica, una delle prime cose da fare è informarsi sul suo grado di validità. Non tutti gli atenei telematici, infatti, sono ufficialmente approvati dal Miur: come si evince da questo articolo dell’università Unicusano sono poche le università online riconosciute e che permettono, dunque, agli studenti di conseguire un titolo che abbia la stessa valenza delle lauree e dei master erogati dagli atenei classici.

Ma come funzionano le università online? Il meccanismo, nonostante sia all’avanguardia con le dinamiche di una società sempre più spesso indirizzata verso il digitale, risulta davvero semplice ed immediato: le lezioni vengono fornite in video-conferenza live, oppure attraverso video-registrazioni che rimangono a disposizione dello studente sulla piattaforma di e-learning 24 ore su 24. Inoltre tutto il materiale didattico, come ad esempio le slides delle lezioni, i testi e le esercitazioni, viene direttamente fornito sulla piattaforma, assicurando immediatezza allo studio e, ovviamente, un grande risparmio sull’acquisto dei suddetti materiali. Infine, nonostante il tutto avvenga a distanza, si ha la possibilità di comunicare direttamente con i docenti attraverso email o chat, così da evitare le lunghe code in attesa del ricevimento.

Ma i vantaggi delle università online sono anche altri. Innanzitutto la possibilità di seguire comodamente da casa, senza per questo doversi spostare fisicamente: un problema che spesso costringe gli studenti a lasciare la propria città per trasferirsi nelle costose metropoli italiane. Inoltre i meccanismi degli atenei online favoriscono gli studenti lavoratori, che possono frequentare agli orari per loro più comodi, coniugando così lavoro e studio. Senza poi considerare le donne in maternità, che possono così conseguire una laurea senza rubare del tempo prezioso al proprio bambino. In sintesi, iscriversi all’università online conviene sia per una questione di risparmio economico, sia per un discorso di impegni: due elementi che spesso impediscono il conseguimento di una laurea o una specializzazione.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano