18.9 C
Torino
domenica, 26 Maggio 2024

In Piemonte ristoranti pronti ad aprire la sera

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Ristoranti aperti anche la sera in zona gialla. Non impossibile e i ristoratori piemontesi ci sperano. Infatti, il confronto tra Cts (Comitato tecnico scientifico) e le associazioni di categoria apre a questa possibilità 

l Cts, infatti, ha deciso di valutare in modo differente dal passato i diversi profili di rischio all’interno del variegato settore della ristorazione, privilegiando chi ha a disposizione spazi e sedute per la consumazione di cibi e bevande, ma con il massimo rigore sull’applicazione misure di sicurezza sanitaria: distanziamento di un metro non solo tra i tavoli, ma anche nelle aree di passaggio, l’utilizzo sistematico dei dispositivi di protezione individuale per gli addetti al servizio, l’esposizione di una chiara informativa all’esterno dei locali con l’indicazione della capienza massima. Dunque, con le corrette misure di prevenzione, sarà possibile far ripartire il servizio al tavolo anche a cena nelle regioni in fascia gialla e a pranzo in fascia arancione.

“I nuovi criteri di valutazione – sottolinea Giancarlo Banchieri, presidente di Confesercenti Piemonte e presidente nazionale di Fiepet – segnano un cambiamento importante nell’approccio alla questione sicurezza nei pubblici esercizi. Adesso ci aspettiamo che la novità venga recepita al più presto in un provvedimento legislativo, che elimini anche le inique restrizioni sulla vendita d’asporto che colpiscono le enoteche. Dopo un anno terribile, le imprese della somministrazione vogliono tornare a lavorare in sicurezza”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano