16.7 C
Torino
martedì, 22 Settembre 2020

Il soul in bianco e nero del duo “James & Black” live all’ARTeficIO Music Club

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Dal meglio della tradizione musicale popolare afro americana al Texas, in missione per diffondere il Guerrilla Soul. Mercoledì 10 aprile l’anima soul, blues, jazz e R&B del duo di voci americane “JAMES & BLACK”, si esibirà live sul palco dell’ARTeficIO Music Club, dalle ore 21, capitanato dal soulman, songwriter e pianista Bruce James insieme alla potente e profonda voce dalla cantante afroamericana, strappata al gospel, Bella Black.

Come da copione di un film, da Austin in Texas dove nel 2011 hanno unito le loro forze, sono accomunati dal canto Gospel in chiesa: Bella Black per la sua tradizione afro-americana, Bruce James approda invece alla padronanza del genere con autenticità e naturalezza: «Ho avuto un padre bianco e un padre nero», spiega.

- Advertisement -

Il padre biologico era un predicatore caucasico in una piccola chiesa multietnica a Houston, mentre Jerry Martin, suo padrino e migliore amico di suo padre, era il bandleader del gruppo musicale che infiammava i fedeli attraverso il suo gospel, in chiesa.

- Advertisement -

Per chi non ha mai visto esibirsi Otis Reading o Aretha Franklin, un concerto di Bruce James e Bella Black è un’occasione imperdibile per chiudere gli occhi e tornare a quell’America di sound puro. Joe Cocker, Dr.John, Van Morrison, Tom Waits, sono solo alcuni dei nomi richiamati nei colori della voce di Bruce James, dopo una vita passata al fianco dei grandi della musica jazz e pop americana, come Black Eyed Peas, Leon Russell, The Last Poets, Burning Spear, Bernie Worrell dei Funkadelic, Jimmy Smith, e Dr. John.

Le radici di questo dinamico duo dal groove contagioso, scaturiscono infatti dalla tradizione del Southern Soul del Texas, New Orleans e Memphis, capaci di creare un mix originale e affascinante di Soul, R&B, Rhythm & Blues e Jazz, senza essere un ritorno al passato, ma attraverso un genere musicale che chiamano Guerrilla Soul.

Dal debutto americano con l’album “Dirt for the Flowers”, nell’estate 2012 sbarcano in Europa con oltre 150 spettacoli l’anno fra Belgio, Olanda, Germania, Italia, Spagna, Francia, Bulgaria, Regno Unito e Slovacchia, aprendo festival con artisti del calibro di Candy Dulfer, Gregory Porter, New Yorkers, The Slackers, Sister Sledge, Bobby Rush, Lenny Williams.

Nel 2015 esce il loro primo album registrato in Italia in studio: “How Long is Now”, mentre nel novembre 2016 viene pubblicato l’imperdibile album a cappella “James & Black – Live at La Chapelle “(Parigi FR) fino al secondo album registrato in studio e portato in tournée nel luglio 2017, “This Time”.

Nel 2018 la coppia suona anche al MÜPA di Budapest (Palazzo delle arti ungheresi) con Little Gee Weevil, incassando il tutto esaurito, senza tralasciare il successo del tour con Sam Kelly & Richard Sadler nel Regno Unito, sostenendo il leggendario David Murray e Saul Williams al Festival del Ponte di Avignone in Francia.

All’ARTeficIO Music Club, il soul in bianco e nero al servizio di due voci dal colore unico entusiasmerà gli spettatori con feeling contagioso fra brani originali, classici della Black Music, atmosfere di New Orleans e inevitabili omaggi al repertorio gospel.

La serata inizia alle 20,00 con l’aperitivo e la cena, mentre il live comincia alle 21:00.

Ingresso a 10 euro per i soci Arci con prima consumazione inclusa, per chi non ha la tessera 15 euro con prima consumazione.

INFO e PRENOTAZIONI:
info@larteficioshowroom.com oppure in posta alla pagina
L’arteficio – Showroom & Art Factory
011.536.09.71
339.61.70.644 (Whatsapp)

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Caso Ream, Appendino: “Ho agito in buona fede. Resto sindaca ma mi autosospendo da M5s”

Dopo la sentenza di primo grado che la condanna a sei mesi per il reato di falso in atto pubblico relativo al...

I Cinque Stelle dalla parte di Appendino: “Continuiamo a sostenerla”

Se la maggioranza pentastellata ha vissuto momenti di crisi e ha dubitato della propria sindaca non è di certo oggi. Anzi la...

Ream, Lo Russo e Carretta: “Giudizio politico negativo non cambia, serve guardare a futuro”

Il Partito Democratico commenta la sentenza del processo Ream che condanna Chiara Appendino a sei mesi per falso in atto pubblico. Commenti...

Processo Ream, Appendino condannata per falso in atto pubblico

La sindaca Chiara Appendino è stata condannata per falso in atto pubblico relativo al bilancio 2016 nell'ambito dell'inchiesta che la vedeva imputata...

Ream, la sentenza per Appendino alle 15 ad urne chiuse

La sentenza del processo Ream che vede tra gli imputati Chiara Appendino, il suo ex capo di gabinetto, Paolo Giordana, e l’assessore...