Sono giunti tutti insieme, una macchina dietro l’altra. Senza sirene, ma con le luci accese. Hanno parcheggiato, in fila, davanti all’ingresso dell’ospedale Noa di Massa Carrara. Qui Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza, Vigili urbani si sono messi sull’attenti e hanno fatto il saluto militare ai medici e al personale ospedaliero che in questi giorni è in prima linea nell’emergenza Coronavirus. Venendo ricambiati da un lungo applauso.

Un modo per omaggiare la categoria che era già stato utilizzato anche nelle scorse settimane anche dalle Forze dell’Ordine di Avellino.