17.1 C
Torino
sabato, 25 Maggio 2024

Il referendum sul Suk spacca la Sala Rossa

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

di G.Z.

È arrivato in consiglio comunale il dibattito sul mercato di libero scambio di via Carcano dove ieri mattina un 51enne di Settimo torinese è stato ucciso con un taglio alla gola nel degenerare di una lite con un ambulante.
Questa mattina il prefetto ha stabilito per due settimane la chiusura del cosiddetto Suk ma ora spetta all’amministrazione cittadina decidere del suo futuro, con la proposta del capogruppo della Lega Nord Fabrizio Ricca che ha depositato una delibera per un referendum che faccia scegliere ai cittadini il da farsi.
La sindaca Appendino ha precisato che quello del Barattolo «è un tema che non può essere affrontato dimenticando che è legato a tre questioni: sicurezza, povertà e immigrazione. Ed è impensabile che un sindaco da solo possa risolverlo. Per fare davvero un servizio alla città bisogna distinguere la questione della gestione, su cui sono già iniziati accertamenti, e quella dei temi legati al mercato del libero scambio, che è un problema europeo».
Appendino ha poi dichiarato la disponibilità della sua giunta di «trovare una soluzione e ci siamo provando ma ad oggi, e molte città italiane ed europee lo hanno dimostrato, un modello vincente non esiste», invitando piuttosto le opposizioni a collaborare per proposte che risolvano la situazione.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano