11.4 C
Torino
mercoledì, 22 Maggio 2024

Il 29 aprile eclisse solare anulare in streaming

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

di Moreno D’Angelo
In Italia bisognerà collegarsi in streaming alle otto del mattino del 29 aprile per assistere alla particolare eclisse solare che oscurerà la luce in alcuni punti remoti del pianeta come l’Antartide. Il clou dell’evento è previsto alle 9.45. Si tratta di una tipologia di eclisse alquanto rara (se ne sono registrate 68 negli ultimi 5000 anni). Un evento non semplice da osservare a meno che si faccia un viaggio nelle basi che gli scienziati hanno costruito tra i pinguini dell’Antartide. Gli esperti lo chiamano “eclisse anulare non centrale”. L’evento prevede un oscuramento parziale del sole per il passaggio della Luna davanti al suo disco. Un transito che però non copre completamente il Sole, lasciando visibile la sua corona di fuoco. Il fenomeno è particolare in quanto in questi rari casi il cono d’ombra sfiora appena la Terra.
Dalla notte dei tempi l’eclisse ha sempre determinato fascino, incanto, paura negli umani. Un momento in cui tutto pare fermarsi e che, aldilà delle solite previsioni catastrofiche, ci “apre gli occhi” sul fatto di essere in viaggio su una piccola sfera in balia degli eventi celesti.
Lo spettacolo sarà visibile grazie al contributo degli astronomi australiani che trasmetteranno le immagini in diretta web attraverso il sito del Virtual Telescope. L’eclisse anulare sarà anche ripreso in streaming dal canale Scienza e Tecnica della Ansa.
Non si sono registrati per ora i consueti annunci catastrofici dei “soliti noti” professionisti del complottismo e amici del pianeta X che commentano fenomeni naturali come l’avvicinarsi di una cometa, di un asteroide o il registrarsi di un eclisse come segni di punizioni divine o di terribili cambiamenti. Su questi aspetti c è chi dal passato ha sempre dominato speculando sull’ignoranza e la superstizione e spaventando le masse. Emblematico il sorriso dei sacerdoti maya, in cima alla piramide, mentre facevano i sacrifici umani interrrotti dall’ arrivo di un eclisse solare anulare descritto magistralmente nel film del 2006 Apocalypto diretto da Mel Gibson.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano