16.3 C
Torino
lunedì, 27 Maggio 2024

Grattacielo e finanziamento illecito alla Lega: Roberto Cota respinge le accuse

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

La Lega Nord e la giunta targata Roberto Cota con la vicenda grattacielo non c’entra nulla. È quanto sostiene lo stesso ex governatore del Piemonte, dopo la notizia che la Procura di Torino sta indagando su un presunto finanziamento illecito al Carroccio. Circa 50 mila euro che la Coopsette, vincitrice dell’appalto sulla costruzione del grattacielo Fukass, destinato alla nuova sede della Regione, avrebbe versato ad una società sportiva di Bra, organizzatrice del giro ciclistico della Padania.
«Sulla vicenda del grattacielo della Regione al centro di un’indagine condotta dalla Procura di Torino, preciso che proprio all’inizio del mio governo in Regione ho presentato alle autorità un esposto. Mi pare che ad oggi sia stata la sola voce fuori dal coro unanime dei consensi», spiega Cota. «Diffido chiunque dall’accostare maliziosamente interessi e comportamenti dei dirigenti dell’associazione amatoriale “Monviso-Venezia”, all’attività della Lega Nord in Piemonte ed all’azione del mio governo, che non ha mai nascosto le perplessità in ordine di opacità del progetto», conclude l’ex governatore del Piemonte.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano