23.6 C
Torino
lunedì, 15 Luglio 2024

Gioco online, ipotesi Spid per maggiore sicurezza

Più letti

Nuova Società - sponsor

Per giocare online potrebbe servire lo Spid, ovvero il sistema pubblico di identità digitale, che è già in utilizzo per molte applicazioni e siti web tra cui le aree riservate nei portali di ministeri ed enti pubblici e per il sistema sanitario. 

Una novità che sarebbe al vaglio del Governo per introdurre un parametro in più per quanto riguarda la sicurezza del gioco online. Infatti, negli ultimi anni la crescita esponenziale di casinò e di siti per scommesse ha introdotto importanti novità in un settore che nel nostro Paese ha conosciuto da sempre un grande successo. Ormai la maggior parte dei giocatori non si recano più in sale scommesse fisicamente ma utilizzano pc, tablet e smartphone, più comodi, veloci e sempre a disposizione. Questo ha posto all’attenzione di tutti il problema della cyber security in quanto per giocare è necessario creare il proprio account e ovviamente collegarci anche una carta di credito o un conto corrente. Di certo più la tendenza al gioco online si è diffusa più sono diventati sofisticati i sistemi di controllo e sicuri gli account, e da questo punto di vista c’è poco da temere. Resta invece il problema del riconoscimento della validità dei documenti d’identità al momento dell’apertura del conto gioco per evitare che questi vengano utilizzati impropriamente da chi vuole riciclare denaro.

Da qui l’ipotesi di ricorrere allo Spid che oltre a essere un sistema digitale legato al codice fiscale e alla carta d’identità elettronica di ciascuno richiede un doppio sistema di autenticazione molto difficile da falsificare. 

Nessun allarmismo, però. Gli appassionati di giochi e scommesse potranno continuare a giocare serenamente in quanto la maggior parte dei siti sono molto sicuri e controllati, soprattutto quelli legati al circuito AAMS, ovvero l’Agenzia delle Dogane e Monopoli di Stato che controlla e certifica i siti dedicati ai giochi. I giocatori più appassionati già li conosceranno, mentre per chi ancora non ha esperienza un ottimo modo per cominciare è a partire dai casino europei senza deposito. Detto in modo semplice, ma efficace, si tratta di siti in cui si può iniziare a giocare a gratis per valutare se davvero piace. 

Ai clienti che si registrano per la prima volta questi siti offrono una cifra che va dai 5 ai 20 euro sul proprio account con cui iniziare a giocare. Unica regola da rispettare quella del Play-through: ovvero si dovrà eseguire un numero minimo di giocate per poter convertire le vincite in denaro davvero prelevabile. 

Come detto, si tratta di siti assolutamente sicuri e controllati e in cui dovessero davvero essere deciso l’utilizzo dello Spid non ci sarebbero problemi né di registrazione né di gioco. Aspetto che invece non si verificherebbe con i siti non AAMS che al contrario non potranno certificare correttamente l’identità dei proprio giocatori. 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano