11 C
Torino
venerdì, 24 Maggio 2024

Nella notte assalto No Tav al cantiere di San Didero

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Ennesima protesta dei No Tav in Val di Susa con l’assalto ad un cantiere a pochi giorni della marcia popolare. Una settantina di attivisti del movimento che si oppone alla Torino-Lione, capeggiati secondo le forze dell’ordine dai militanti del centro sociale Askatasuna di Torino, nella tarda serata di ieri hanno attaccato dall’autostrada il cantiere di San Didero, dove si sta realizzando il nuovo autoporto, col lancio di pietre e artifici esplodenti, danneggiando anche la concertina perimetrale del cantiere. Per allontanare i facinorosi, le forze dell’ordine hanno utilizzato l’idrante ed alcuni lacrimogeni. Gli investigatori della Digos della Questura di Torino sono a lavoro per identificare gli incappucciati che hanno dato vita all’assalto, durato alcune ore. Nei giorni scorsi la protesta era tornata anche al cantiere di Chiomonte, in Val Clarea, contro il quale era stati lanciati alcuni artifici pirotecnici.    Ad un anno di distanza dallo sgombero del presidio di San Didero, i No Tav hanno annunciato per sabato pomeriggio una ‘marcia popolare’ da Bussoleno a San Didero per “lottare contro le guerre e le devastazioni del nostro futuro”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano