18.5 C
Torino
giovedì, 6 Maggio 2021

Frediani (M5s): “Per colpa della Tav chiuso per sempre il Museo di Chiomonte”

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Il museo – parco archeologico di Chiomonte non riaprirà. A sostenerlo è la consigliera regionale del Movimento 5 Stelle Francesca Frediani, in base alla risposta ricevuta a una sua interrogazione. L’esponente grillina infatti sostiene che la Regione non avrebbe alcun titolo giuridico per intervenire trattandosi di reperti di proprietà statale. «È l’ennesimo danno al territorio prodotto dal Tav – afferma Frediani – dopo aver devastato l’ambiente e la salute dei cittadini, l’alta velocità non ha risparmiato nemmeno il patrimonio culturale di questa valle. Arrivati a questo punto la Regione Piemonte dovrebbe avviare una seria verifica per individuare le responsabilità della devastazione di questo bene culturale per il quale era previsto un cofinanziamento di 25 mila euro su un importo complessivo di 835 mila. È inaccettabile come un progetto così importante sotto il profilo storico venga tenuto in sospeso a causa di un’opera inutile e dannosa per il territorio ed i cittadini. Continueremo a mantenere alta l’attenzione anche su questo fronte».

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano