18.9 C
Torino
domenica, 9 Maggio 2021

Disabile stuprata all’ex Moi: tre condanne

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Sono stati condannati i tre ragazzi africani, un somalo, un ghanese e un nigeriano, rispettivamente di 27, 30 e 31 anni, che lo scorso maggio sequestrarono e violentarono una giovane disabile all’ex Moi, il villaggio utilizzato per le olimpiadi invernali del 2006, a Torino.
Due condanne a 8 anni e 4 mesi, una terza a 8 anni: questa la sentenza al termine di un rito abbreviato, letta dal giudice Alessandra Pfiffner.
La famiglia della donna ha ottenuto una provvisionale di 120 mila euro, il Comune di Torino, che si è costituito parte civile lamentando un danno di immagine, ne ha ottenuta una di 5 mila.
I tre immigrati erano accusati di avere sequestrato e violentato per giorni la giovane disabile all’interno del complesso dell’ex villaggio olimpico, da tempo occupato.
Il pubblico ministero Patrizia Gambardella, che aveva chiesto tre condanne a otto anni.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano