13.6 C
Torino
domenica, 23 Giugno 2024

Di Maio premia Paola Pisano per il lavoro fatto con Appendino: sarà ministro all’Innovazione

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Paola Pisano sarà il nuovo ministro all’Innovazione tecnologia nel governo targato M5s-Pd. Luigi Di Maio ha voluto che l’assessora della giunta guidata da Chiara Appendino entrasse nel nuovo esecutivo.

E dovrà occuparsi delle stesse deleghe gestite sotto la Mole.

Il leader del Movimento Cinque Stelle aveva pensato a lei anche per le Europee, proponendole di candidarsi come capolista del Nord-Ovest. La Pisano allora venne fermata dai consiglieri della maggioranza pentastellata. Ora invece, la signora dei droni, sarà ministro.

«Una scelta di cui vado orgogliosa e che porterà una torinese a sedere al tavolo del Consiglio dei Ministri – commenta Chiara Appendino – Paola in questi tre anni, in collaborazione con Giunta e Consiglio, ha portato a casa risultati importanti. Torino è la prima città in Italia a sperimentare la guida autonoma in contesto urbano. Qui è stato dato il via a Torino City Lab, policy per facilitare lo sviluppo e l’insediamento di nuove aziende innovative. Ancora, a Torino è andato in scena il più grande drone show d’Europa, è stato dato il via alla digitalizzazione dei servizi e a nuove prospettive sull’innovazione sociale». 

«Sono certa che la stessa competenza, la stessa passione e lo stesso impegno saranno messe al servizio di tutto il Paese. A Paola, un sentito ringraziamento e le mie congratulazioni per questo nuovo, importante, ruolo», conclude Appendino.

Ora la sindaca e la maggioranza dovranno capire insieme con chi sostituire Pisano in giunta.

Da non dimenticare che sempre la pisano aveva battuto addirittura l’astronauta Samantha Cristoforetti aggiudicandosi il titolo di Digiwoman 2018, diventando così la donna più influente nel digitale.

Infatti l’assessora ottenne il 40,55% dei voti dei lettori di Digitalic Mag. Dietro di lei, appunto, l’astronauta Samantha Cristoforetti, la giornalista Milena Gabanelli e la blogger Clio Makeup.

Secondo la rivista, che aveva messo in competizione 15 DigiWomen, “figure femminili che si sono distinte nel 2018 nell’ambito dell’innovazione, comunicazione e dei social”, Paola Pisano ha saputo «portare un approccio tecnologico e innovativo nella Pubblica Amministrazione».

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano