2.6 C
Torino
venerdì, 27 Novembre 2020

Blitz di Forza Nuova alla Festa de L’Unità di Torino: “Bibbiano reclama giustizia”

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

Torino, 15 novembre studenti assediano le banche

Torino: studenti in piazza in assedio alle banche. Tensione con la polizia che accenna ad una carica. © RIPRODUZIONE RISERVATA
Andrea Doi
Andrea Doi
Giornalista dal 1997. Ha iniziato nel '93 al quotidiano La Nuova Sardegna. Ha lavorato per Il Manifesto, Torino Sera, La Stampa. Tra le sue collaborazioni: Luna Nuova, Il Risveglio del Canavese, Il Venerdì di Repubblica, Huffington Post, Avvenimenti e Left. Dal 2007 a Nuova Società.

Nella notte i militanti di Forza Nuova hanno affisso uno striscione in corso Grosseto 183, proprio di fronte al luogo in cui viene ospitata in questi giorni la Festa de L’Unità di Torino. “Bibbiano reclama giustizia” recitava lo striscione.

«Mentre l’attenzione dei media è catalizzata dalla strana coppia Luigi Di Maio – Nicola Zingaretti, Forza Nuova Torino continua a parlare della vicenda di Bibbiano affiggendo uno striscione per chiedere giustizia di fronte alla Festa de L’Unità Torino», spiegano dall’organizzazione di Roberto Fiore.

Il responsabile cittadino, Alessandro Balocco, aggiunge: «I dirigenti del PD cercano di riguadagnarsi un minimo di credibilità con i propri iscritti tra porchette e lambrusco, ma intanto centinaia di famiglie e bambini vivono ancora il dramma di Bibbiano. Zingaretti ha minacciato querele a azioni legali contro chiunque chiedesse chiarimenti sulla vicenda: forse una mezza ammissione di colpa? È davvero poco credibile che questo sistema di torture e manipolazioni potesse passare inosservato in un comune così piccolo. Ogni settimana escono nuovi macabri dettagli sulle azioni di Foti e dei suoi strizzacervelli ma ancora nessuna presa di posizione forte da parte del PD».

«Di Maio fino ad un mese fa li chiamava il partito di Bibbiano, adesso li coinvolge nell’esecutivo. È l’apoteosi dell’opportunismo: gli italiani vengono trattati come idioti ma sia M5S che PD sono ormai al capolinea della loro esistenza politica», conclude Balocco.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Smat, Standard & Poor’s migliora il rating

Passa da BBB- a BBB con un outlook “stabile” il racing di Smat, l’utility torinese a partecipazione totalmente pubblica, che gestisce il...

Torino 2021, Saracco non si candida

Il rettore del Politecnico di Torino Guido Saracco non si candiderà con il centrosinistra alla corsa di sindaco, nelle amministrative del 2021....

Carretta e Furia: “Primarie sospese, si lavora sul programma”

“Questa sera la coalizione di centrosinistra si è ritrovata e si è registrata un'ampia convergenza sulla proposta del PD: le primarie restano...

Violenza sulle donne e media, blitz femminista contro Rai e Ordine dei Giornalisti

Sanzionato l'Ordine dei Giornalisti, in corso Stati Uniti, e la sede Rai di via Verdi da attiviste femministe nella Giornata Mondiale contro...

In libreria Calma&Karma di Gioele Urso: “Il noir è un modo per far luce su quel che vogliamo ignorare”

Torino, ai bordi di corso Moncalieri, sulle sponde del fiume Po all'altezza del Giardino Ginzburg, viene trovato il corpo senza vita di...