5.3 C
Torino
giovedì, 28 Ottobre 2021

Cuorgnè, infermieri trasferiti a Ivrea. Non riapre il pronto soccorso

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

“Prendiamo atto dell’informativa aziendale che ci comunica la decisione di spostare “momentaneamente “ il personale infermieristico e OSS operante presso il pronto soccorso di Cuorgnè in altri presidi aziendali” così il sindacato Nursind commenta la notizia del trasferimento del personale a Ivrea dopo la chiusura del reparto Covid, segno che non c’è intenzione di riaprire il Pronto Soccorso.
“Siamo intanto dispiaciuti che la comunicazione avvenga a decisione già presa senza l’importante confronto con il sindacato” dichiara Giuseppe Summa del Nursind “visto che l’informativa parla di condivisione con i dipendenti. Evidentemente la parola condivisione è confusa con la parola informazione”.
“Ci preoccupa il fatto che non venga indicata una data e non ci sia una progettualità in merito alla riapertura del pronto soccorso che apprendiamo dalle dichiarazioni dell’assessorato alla sanità essere una propria volontà. Esprimiamo la nostra insoddisfazione che non ci sia stato nessun confronto per concordare non solo le tempistiche che devono essere chiare ma anche le modalità con le quali i dipendenti saranno trasferiti”.
“Abbiamo espresso più volte come sia importante che questo pronto soccorso non venga chiuso e non vorremmo che questo rappresenti un primo passo non avendo avuto concrete rassicurazioni continua Giuseppe Summa, il rappresentante degli infermieri che sottolinea tra l’altro come i colleghi non possono continuare ad essere trattati come pacchi postali”, conclude Summa aggiungendo che è stato “chiesto un incontro urgente che speriamo l’amministrazione conceda prima di dare seguito all’informativa”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano