9.1 C
Torino
venerdì, 24 Maggio 2024

Cota: “L'interferenza del Tar è inaccettabile”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

«E’ inaccettabile questo tipo di interferenza. Mi sembra che vogliano governare i giudici del Tribunale Amministrativo. Ma governa chi è eletto o governa la magistratura?». E’ questa la replica del governatore piemontese Roberto Cota in merito alle sentenze del Tar che hanno rimesso in discussione importanti provvedimenti della sua giunta in materia di sanità e trasporti.
Il governatore regionale poi aggiunge: «Non so se c è una lucida volontà in questo sistena dove c è chi governa e chi mettte gli ostacoli.
Insomma un duello che continua il cui fendente che ha ferito la giunta guidata dal leghista è stato l’annullamento da parte del Tar delle regionali del 2010 che avevano portato i fazzoletti verdi a guidare la giunta piemontese . Ora il Tar ha bocciato anche le delibere sulla riorganizzazione del trasporto pubblico locale e sulle cure ai malati non autosufficienti.
Cota non ci sta a incassare passivamente il colpo: difende l’operato della sua giunta e la validità e l’impostazione dei provveidmenti rimessi in discussione e ribadisce che i problemi derivano dalla limitatezza delle risorse che arriavano da Roma.
Moreno D’Angelo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano