12.4 C
Torino
lunedì, 24 Giugno 2024

Cos’è la SEO e in che modo aiuta le aziende

Più letti

Nuova Società - sponsor

In quest’epoca dominata dalla dimensione digitale è fondamentale per le aziende e i liberi professionisti crearsi una vetrina sul web. Per massimizzare i propri profitti, infatti, il primo passo da compiere consiste nel dare visibilità al proprio brand e ai propri servizi, rendendosi riconoscibili, appetibili e soprattutto accessibili. Per raggiungere questi obiettivi è indispensabile sfruttare le opportunità date dalla strategia SEO, un’attività di digital marketing che permette, se ben pianificata, di guadagnare una posizione di pregio tra i risultati dei motori di ricerca.

Per comprendere l’importanza della SEO è necessario partire dalla sua definizione: si tratta dell’acronimo inglese Search Engine Optimization, che indica, per l’appunto, l’ottimizzazione sui motori di ricerca. Le tecniche SEO, infatti permettono a un sito web di salire fino alle prime posizioni dei risultati di Google e dunque di avere l’opportunità di essere cliccato e visitato prima di quello di altri.

Per fare in modo che ciò avvenga, è necessario che i contenuti del sito, dai testi al codice di sviluppo, seguano delle regole peculiari di composizione che possano risultare ottimali per il motore di ricerca, così che il suo algoritmo possa “premiarli”. Si tratta quindi di una strategia di ottimizzazione interna al sito stesso, differente dalla SEA, che invece permette di “acquistare” una posizione vantaggiosa tramite una sponsorizzazione a pagamento.

Una strategia SEO di successo non può prescindere dalla ricerca delle keyword, le parole chiave, che siano in grado di incrociare l’intento di ricerca dell’utente (che le digita nella barra di Google) e la base dei contenuti del sito web. Questo step si effettua grazie a specifici strumenti, che permettono di individuare le keyword opportune.

In seguito, si procede con la composizione dei testi, delle didascalie delle immagini selezionate,dei metadata (titolo e descrizione della pagina web) e altri elementi. Anche il linguaggio di programmazione, l’HTML, va curato attentamente perché permette di organizzare e gerarchizzare le pagine e i contenuti testuali e grafici. Questa fase viene identificata come SEO on-page.  

A questo punto, è necessario pensare a tutto ciò che è contorno al sito web, che è esterno ma allo stesso tempo collegato a esso, ovvero ciò che è off-page. Con l’intento di far crescere la reputazione del brand è possibile inserire nei contenuti del sito un link, ovvero un collegamento verso un altro sito affine, scegliendo una parola o delle parole di partenza cliccabili (anchor text). Lo stesso brand, inoltre, può essere menzionato da altri siti, che a loro volta inseriranno il link verso il suo. Questa pratica, che determina rimandi in entrata o in uscita a un sito web, è denominata link building e permette di guadagnare autorevolezza e affidabilità agli occhi dell’algoritmo, perché significa che i contenuti sono meritevoli di essere citati.

Sapere cos’è la SEO può rivelarsi utile per costruire una strategia organica di successo per il sito del proprio brand, ma spesso, se non si è del settore, il tutto può risultare alquanto complesso. Per questa ragione va considerata l’idea di consultare una SEO Agency come Nextre Digital, riferimento a Milano se si desidera creare una strategia personalizzata e vincente che permetta di ottimizzare il proprio sito e far conoscere il proprio brand.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano