20.2 C
Torino
giovedì, 13 Agosto 2020

Cosa fare e vedere a Tallinn, in Estonia

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...

Città ricca di storia e ricca di angoli da visitare, viaggiare per Tallinn non può che significare partire dalla città vecchia, il suo centro storico. Si tratta di un’area bellissima, non particolarmente estesa, che potrai scorgere senza bisogno di alcuna mappa o navigatore, avendo la piacevolezza di perdersi nelle sue strade. Con i suoi edifici dai colori pastello, la straordinaria piazza del municipio e tante attrazioni, il cuore medievale di Tallinn ti permetterà di perderti in gallerie e laboratori artigianali, negozi di ceramica, gioiellerie e tanto altro ancora.

Se poi dopo una bella mattina in giro per quella che è una delle città preferite dalla community di www.gnoccatravels.com vuoi ristorarti un po’, non avrai che l’imbarazzo della scelta. Su molti siti di viaggiatori Rataskaevu 16 è indicato come il posto imperdibile in cui mangiare nel centro storico di Tallinn e, effettivamente, non deluderà le tue aspettative. Il nome del locale è, intuibilmente, anche il suo indirizzo: pare che i proprietari non siano riusciti a trovare un nome ideale per il loro locale e, dunque, abbiano optato per questa scelta.

- Advertisement -

Anche se opterai per altri locali, siamo certi che ti imbatterai in un menu piuttosto vario. Cerca di preferire sempre la cucina del mercato locale, che vanta diverse prelibatezze come il salmone appena salato alle aringhe baltiche fritte, l’insalata con carne d’alce secca e la coscia d’anatra arrosto. La cucina estone è particolarmente apprezzata anche per sostanziose zuppe e una sorta di budino di pane.

- Advertisement -

Il pomeriggio si può poi riprendere il cammino per ammirare alcune delle eccezionali architetture nazionali, tipiche del periodo di influenza russa, come la Cattedrale di Alexander Nevsky, ancora oggi uno dei migliori esempi di architettura dell’Impero russo. Simbolo dell’oppressione dell’Estonia sotto l’impero russo, nel primo quarto del XX secolo è stata addirittura prevista una demolizione che non ha però mai avuto luogo per mancanza di fondi. Dunque, si decise di restaurarla completamente e di riportarla al suo antico splendore nel momento in cui l’Estonia divenne indipendente dall’Unione Sovietica. L’interno, meraviglioso, è arricchito da elementi in rame, zinco, granito, e ancora da mosaici, croci in ferro dorato e vetrate.

Altro elemento di interesse nel tuo viaggio a Tallinn non può che essere costituito dal Palazzo Kadriorg, costruito verso la fine della Grande Guerra del Nord, all’inizio del XVIII secolo, da Pietro il Grande, per sua moglie Caterina. Nel XIX secolo ci sono poi stati importanti lavori di ristrutturazione, che lo hanno condotto alla sua attuale versione. Oggi il palazzo ospita il Kadriorg Art Museum (affiliato al Museo d’arte nazionale), che espone alcune delle migliori opere d’arte estoni e mondiali dal XVI al XX secolo.

Se poi si è fatto ora di cena… niente di meglio che gustare la birra artigianale estone, frutto di un’industria in continua crescita, tanto che il Paese può vantare molte grandi fabbriche di birra note in tutta Europa, e non solo. Per tua fortuna, ci sono molti posti in tutta la zona vecchia e nuova della città per assaggiare le prelibatezze artigianali delle birrerie locali. A te la scelta!

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Concorso per dirigenti Comune di Torino, terza puntata: la riammissione

“Più che un concorso sembra una giallo a puntate”, così alcuni concorrenti hanno commentato le novità pubblicate ieri dalla commissione dell’ormai famoso...

Via Germagnano; ‘DemoS’, ‘Torino in Comune’ e ‘LUV’: “Nessun blitz ferragostano, il Comune si assuma la responsabilità”

“‘DemoS’, ‘Torino in Comune’ e ‘LUV’ esprimono forte preoccupazione riguardo all’iniziativa di sgombero del campo di via Germagnano che coinvolge circa 100...

Il pasticcio dei Voucher scuola della Regione Piemonte

Avevano appena ricevuto la mail che confermava l'assegnazione dei voucher scuola per l'anno 2020/21 ma 45 famiglie piemontesi hanno potuto gioire ben...

Torino città Covidless

La città di Torino ha ricevuto oggi l'attestazione Covidless Approach&Trust. Un riconoscimento frutto del progetto di ricerca che ha analizzato le risposte...

Caso Embraco, Cirio: “Da parti in causa serve risposta chiara”

"Seguo la vicenda Embraco ormai da due anni ed è inammissibile che solo oggi, per la prima volta, si siano trovati seduti...