9.2 C
Torino
martedì, 21 Maggio 2024

Coronavirus Torino, la bimba è negativa. Non siamo focolaio

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Nella giornata di ieri erano trapelate indiscrezioni su un potenziale quarto infetto da Coronavirus in Piemonte. Il soggetto era stato indicato come la figlia della coppia di Cumiana, risultata positiva al tampone per il Covid 19. La bambina è stata poi messa in quarantena al Regina Margherita di Torino, ma le analisi hanno dato esito negativo. Rimangono quindi a tre i casi di infezione nella regione, dando così ragione alle dichiarazioni del presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, che ha evidenziato che la suolo piemontese non può essere inicato come focolaio epidemico, come è successo per la vicina Lombardia.

«Il Piemonte è una regione di 4 milioni e mezzo di abitanti e tre casi positivi. Il quarto, una bambina, era in dubbio ed è risultata negativa. Sono casi che arrivano dalla Lombardia, uno dalla Cina. Non siamo focolaio» Così il presidente Cirio. «Noi siamo passati dal livello di attenzione – ha aggiunto – al livello di contenimento del virus, quando il problema era emerso, e ce lo siamo ritrovati direttamente in casa».

Paolo Bogliano

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano