21.1 C
Torino
mercoledì, 12 Agosto 2020

Contro i tagli dei parlamentari nasce a Torino “noiNo”

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...
Andrea Doi
Andrea Doi
Giornalista dal 1997. Ha iniziato nel '93 al quotidiano La Nuova Sardegna. Ha lavorato per Il Manifesto, Torino Sera, La Stampa. Tra le sue collaborazioni: Luna Nuova, Il Risveglio del Canavese, Il Venerdì di Repubblica, Huffington Post, Avvenimenti e Left. Dal 2007 a Nuova Società, di cui è il direttore dal 2017.

A Torino è nato il comitato contro il taglio dei Parlamentari. “noiNo”, questo il suo nome, vede tra i fondatori I fondatori del Comitato sono Fabio Malagnino (presidente), Stefano Marengo (portavoce), Alice Arena (tesoriera), Sara Cariola, Gianvito Pontrandolfo, Matteo Cassanelli.

Spiegano dal neonato comitato: «L’integrità della Costituzione non è un dogma ed è possibile cambiarla, ma con un progetto e una visione ampia e organica. Ridurre gli sprechi della politica e le inefficienze dei procedimenti legislativi è possibile anche senza indebolire la democrazia rappresentativa e il rapporto tra elettori e eletti».

- Advertisement -

Questo è l’obiettivo del comitato referendario provinciale “noiNO” che, aggiungono, «di fronte al rischio di una pericolosa compressione degli spazi di rappresentanza e della possibilità di accesso alle cariche elettive nel nostro paese, hanno deciso di mobilitarsi coinvolgendo tutte le realtà singole e organizzate che vorranno attivarsi».

- Advertisement -

«Vediamo il referendum come confronto tra forze politiche e sociali, senza l’unanimità di facciata che ha caratterizzato il recente voto parlamentare, per operare in difesa dei principi costituzionali».

Perché, continuano da “noiNo” «Un Parlamento non funziona bene o male in base al numero dei parlamentari ma in base alla capacità di chi rappresenta le Istituzioni e la rappresentanza democratica non può essere valutata solo sulla base di “risparmi” che incidono poco o nulla».

«Pensiamo che sia necessario un dibattito aperto affinché ciascun cittadino possa discutere liberamente e decidere il proprio orientamento, senza visioni predeterminate che si richiamano a un generico “spirito del tempo” che vedrebbe, senza alcun dimostrabile fondamento, questa riforma condivisa a larghissima maggioranza.Per questo diciamo NO a questa legge e conseguentemente difenderemo le ragioni del NO», concludono i promotori.

La prima uscita ufficiale di “noiNo” è per lunedì 20 gennaio, alle 20.30, al circolo “Antonio Gramsci”, in via Musinè 5. Durante la serata sarà possibile aderire al comitato.

Ecco i contatti:

noino.torino@gmail.com

https://www.facebook.com/noinotorino/

http://noino.eu/

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Concorso per dirigenti Comune di Torino, terza puntata: la riammissione

“Più che un concorso sembra una giallo a puntate”, così alcuni concorrenti hanno commentato le novità pubblicate ieri dalla commissione dell’ormai famoso...

Via Germagnano; ‘DemoS’, ‘Torino in Comune’ e ‘LUV’: “Nessun blitz ferragostano, il Comune si assuma la responsabilità”

“‘DemoS’, ‘Torino in Comune’ e ‘LUV’ esprimono forte preoccupazione riguardo all’iniziativa di sgombero del campo di via Germagnano che coinvolge circa 100...

Il pasticcio dei Voucher scuola della Regione Piemonte

Avevano appena ricevuto la mail che confermava l'assegnazione dei voucher scuola per l'anno 2020/21 ma 45 famiglie piemontesi hanno potuto gioire ben...

Torino città Covidless

La città di Torino ha ricevuto oggi l'attestazione Covidless Approach&Trust. Un riconoscimento frutto del progetto di ricerca che ha analizzato le risposte...

Caso Embraco, Cirio: “Da parti in causa serve risposta chiara”

"Seguo la vicenda Embraco ormai da due anni ed è inammissibile che solo oggi, per la prima volta, si siano trovati seduti...