22.5 C
Torino
giovedì, 9 Aprile 2020

Contro i tagli dei parlamentari nasce a Torino “noiNo”

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Buoni spesa Torino, ecco il link per fare la richiesta online

Come aveva annunciato previsto la sindaca Chiara Appendino ci sono stati dei problemi iniziali dovuti alle troppe entrate nel sito predisposto per la richiesta...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...

Incendio in centro a Torino, in fiamme un negozio di fiori (VIDEO)

Le fiamme hanno avvolto il negozio di fiori sintetici, in via Santa Teresa, in pieno centro a Torino. A pochi metri da un supermercato....

Fallimento Scarpe & Scarpe, Fisascat Cisl Torino-Piemonte: “Rispetto per i dipendenti”

La Fisascat Cisl Torino-Piemonte commenta il rischio di fallimento della ditta Scarpe & Scarpe di Torino, chiedendo "rispetto e attenzione per i dipendenti" che...
Andrea Doi
Andrea Doi
Giornalista dal 1997. Ha iniziato nel '93 al quotidiano La Nuova Sardegna. Ha lavorato per Il Manifesto, Torino Sera, La Stampa. Tra le sue collaborazioni: Luna Nuova, Il Risveglio del Canavese, Il Venerdì di Repubblica, Huffington Post, Avvenimenti e Left. Dal 2007 a Nuova Società, di cui è il direttore dal 2017.

A Torino è nato il comitato contro il taglio dei Parlamentari. “noiNo”, questo il suo nome, vede tra i fondatori I fondatori del Comitato sono Fabio Malagnino (presidente), Stefano Marengo (portavoce), Alice Arena (tesoriera), Sara Cariola, Gianvito Pontrandolfo, Matteo Cassanelli.

Spiegano dal neonato comitato: «L’integrità della Costituzione non è un dogma ed è possibile cambiarla, ma con un progetto e una visione ampia e organica. Ridurre gli sprechi della politica e le inefficienze dei procedimenti legislativi è possibile anche senza indebolire la democrazia rappresentativa e il rapporto tra elettori e eletti».

Questo è l’obiettivo del comitato referendario provinciale “noiNO” che, aggiungono, «di fronte al rischio di una pericolosa compressione degli spazi di rappresentanza e della possibilità di accesso alle cariche elettive nel nostro paese, hanno deciso di mobilitarsi coinvolgendo tutte le realtà singole e organizzate che vorranno attivarsi».

«Vediamo il referendum come confronto tra forze politiche e sociali, senza l’unanimità di facciata che ha caratterizzato il recente voto parlamentare, per operare in difesa dei principi costituzionali».

Perché, continuano da “noiNo” «Un Parlamento non funziona bene o male in base al numero dei parlamentari ma in base alla capacità di chi rappresenta le Istituzioni e la rappresentanza democratica non può essere valutata solo sulla base di “risparmi” che incidono poco o nulla».

«Pensiamo che sia necessario un dibattito aperto affinché ciascun cittadino possa discutere liberamente e decidere il proprio orientamento, senza visioni predeterminate che si richiamano a un generico “spirito del tempo” che vedrebbe, senza alcun dimostrabile fondamento, questa riforma condivisa a larghissima maggioranza.Per questo diciamo NO a questa legge e conseguentemente difenderemo le ragioni del NO», concludono i promotori.

La prima uscita ufficiale di “noiNo” è per lunedì 20 gennaio, alle 20.30, al circolo “Antonio Gramsci”, in via Musinè 5. Durante la serata sarà possibile aderire al comitato.

Ecco i contatti:

noino.torino@gmail.com

https://www.facebook.com/noinotorino/

http://noino.eu/

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

- Advertisement -Nuova Società - sponsor
- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Primo Piano

Coronavirus, Governo Conte verso la proroga delle restrizioni fino al 3 maggio

Il governo va verso il prolungamento del lockdown fino al 3 maggio. E' quanto si apprende da fonti sindacali al termine del vertice tra...

In Piemonte i guariti di oggi sono il doppio dei decessi

Altri 133 guariti in Piemonte, che arrivano oggi a quota 865 in tutta la Regione. 56 (+6) in provincia di Alessandria, 45 (+4) in...

Piemonte, Cirio chiude i supermercati per Pasqua e Pasquetta

Niente spesa nei supermercati per Pasqua e Pasquetta. Il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio ha firmato l'ordinanza che stabilisce la chiusura dei supermercati...

Coronavirus, Unione industriale Torino: “Mascherine bloccate da Inail”

L'Unione Industriale di Torino ha acquistato un ingente carico di mascherine per le imprese associate, 300.000 sono state importate dall'estero, ma forti ritardi burocratici...

Coronavirus, in Piemonte allarme usura

“La grave crisi di liquidità causata dall’emergenza Covid-19 è un terreno che anche in Piemonte potrebbe rivelarsi fertile per gli usurai”. La denuncia arriva...
- Advertisement -Nuova Società - sponsor